facebook rss
  • Editoriale

Niederauer, le parole pesano e non si cancellano. Vicenza, una follia che può cambiare una stagione. Verona, Udinese, Cittadella e il bello del calcio (non quello di Mazzarri e Pulcinelli…)

lunedì 2 Maggio 2022 - Ore 23:44 - Autore: Dimitri Canello

Stasera cominciamo da qui, dall’8 marzo 2022: “Per quanto riguarda mister Zanetti, è e resterà il nostro allenatore. Abbiamo un accordo: sia il successo che la sconfitta si affrontano insieme. Non abbiamo mai pensato di cambiare. È un allenatore giovane molto bravo, lavora duramente, crede nel progetto, crede nei nostri giocatori e ha davanti a sé un futuro brillante. Un eventuale fallimento sarà una responsabilità mia, più che di chiunque altro”. Poi, il 25 aprile 2022: “Il sostegno espresso durante la partita per Collauto, Poggi e Zanetti è stato da loro apprezzato, ne sono certo, ma siamo tutti coinvolti in questo progetto, insieme. Il successo che abbiamo riscosso l’anno scorso l’abbiamo progettato insieme, e quest’anno stiamo lottando insieme. I giocatori, l’allenatore, la dirigenza della squadra sportiva e io condividiamo tutti la responsabilità e continueremo a farlo. Se qualcuno cerca un capro espiatorio per le nostre mancanze, incolpi me, non uno dei miei colleghi”. Nell’ultimo editoriale avevamo mostrato sincero apprezzamento per Duncan Niederauer e il suo mea culpa. Poche ore dopo, tutto cancellato, puff, evaporato. Le parole, sfortunatamente per il presidente, hanno un peso e finiscono nero su bianco. Più che mai quando a ripeterle è il diretto interessato due volte a distanza di poche settimane. Nessuno dice che non si possa esonerare Paolo Zanetti, ma se lo fai con queste modalità perdi qualsiasi credibilità. Contraddici te stesso appena 48 ore dopo, sbagli la tempistica, perché si era giocato sabato e il cambio in panchina è arrivato mercoledì, contro qualsiasi logica, in assenza di spiegazioni ulteriori. Noi le abbiamo cercate, non le abbiamo trovate. Le parole se le porterà pure via il vento, ma hanno un peso ben specifico e non si può scaricare una vagonata di sabbia sopra il tutto liquidandolo come un “avvicendamento normale”. Il campo e quanto accaduto fuori raccontano di un credito esaurito a Venezia dopo una stagione fantastica, soprattutto per presunzione, più che per improvvisazione. Fuggiamo la logica del capro espiatorio, ma le responsabilità dell’ultimo posto del Venezia sono prima di tutto del presidente. Perché le scelte avventate di Alex Menta, quelle mancate quando si trattava di puntare i piedi di Paolo Poggi e Mattia Collauto e l’inesperienza di Zanetti, ultimo dei colpevoli, si sono sommate all’arroganza. Quella di aver dimenticato sin dalla questione maglie che lo zoccolo duro del tifo abita in laguna e che la semina non può limitarsi ai like su facebook o su instagram o alla cattura del “cliente” straniero. Nessuno nega che ricercare il consenso e il tifo globale sia una buona idea per creare una realtà che guardi lontano, ma se trascuri le tue radici, prima o poi l’albero cade. E questo sta accadendo. Mi riesce difficile, se non praticamente impossibile, immaginare che Andrea Soncin possa raddrizzare tutto in così poco tempo, ma il neo tecnico merita di potersi giocare la sua chance a testa alta fino alla fine. E lo ha fatto sin dalla partita (persa con onore, ma pur sempre persa e siamo a 9 consecutive) con la Juventus. Il Venezia si giocherà tutto a Salerno. O vince all’Arechi, o sarà Serie B al 99%. E magari si ripartirà da Pippo Inzaghi in panchina, ma questo è un discorso che merita un altro approfondimento, magari in altra sede.

In un calcio che piace sempre meno per troppi motivi, ci sono Verona, Udinese e Cittadella a dimostrare cosa significhi onorare la maglia che indossi. Non hanno più obiettivi, eppure se la giocano con tutte, fino alla fine. L’Hellas vede il traguardo record dei 54 punti, inguaia Mazzarri che se ne esce con un desolante nei confronti dell’Hellas “sembrava stessero giocando la finale di Champions League” prima di essere giustamente esonerato. L’Udinese è già salva da tempo, eppure rifila un 4-0 clamoroso alla Fiorentina e battaglia alla pari con l’Inter, mentre il Cittadella blocca l’Ascoli e batte nientemeno che il Brescia in corsa per la promozione diretta schivando le risibili accuse di Massimo Pulcinelli. La credibilità di questo sport passa anche attraverso condotte simili e cioè squadre che onorano il campionato fino alla fine. Senza tirarsi indietro quando potrebbero farlo.

Chiusura di sipario per il Vicenza. Quando la Serie C sembra ormai realtà, succede l’imponderabile. E cioè che un tifoso leccese con un QI rasente allo zero, faccia esplodere un petardo in campo, danneggiando prima di tutto se stesso, gli altri 1199 che come lui sono andati al Menti e ovviamente la squadra che ama che a quel punto ha tutti e due i piedi in Serie A. Rifuggendo teorie complottistiche fino a prova contraria, succede che Contini rimanga stordito e abbandoni il campo e che da quel momento la partita giri. Siamo fermamente convinti che, in assenza di quel gesto sconsiderato, il Vicenza non avrebbe mai rimontato e battuto il Lecce. Invece il destino offre un appiglio insperato sotto forma di 14 minuti di recupero e i biancorossi ci si aggrappano con tutte le proprie forze. Segnano due volte, rimontano e mettono in cassaforte 3 punti che mezzora prima parevano una chimera. Adesso andranno ad Alessandria per vincere (unico obiettivo possibile) e per agguantare i playout all’ultimo tuffo. Abbiamo già detto che, per quanto fatto vedere sul campo e per quanto accaduto durante la stagione, la squadra di Francesco Baldini non merita di salvarsi. Ma quando lotti per sopravvivere, a volte anche l’impossibile diventa possibile. Se c’è ancora una speranza è doveroso provarci fino in fondo. Poi ci sarà tempo per tutto il resto e per ricomporre i tanti cocci dispersi ovunque dopo mesi infarciti di errori su errori distribuiti in gran quantità lungo il percorso. Errori, sia chiaro, prima di tutto di chi dirige.




Commenti

commenti


Calciomercato

  • UdineseAggiornata al
    2022-01-31 23:15:10

    UDINESE 2021-2022 (Calciomercato invernale new!) Acquisti: Marì d (Arsenal), Benkovic d (Leicester City), Abankwa d (St. Patrick's), Zacarias c (Real SC), Gasparini p (Legnago), Ballarini c (Foggia) Cessioni: Samir d (Watford), De Maio d (Vicenza), Carnelos (Vastese) Oggi così (3-4-1-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, MARI'; Molina, Pereyra, Arslan, Makengo, Udogie; Beto, Deulofeu. All. Cioffi

  • VeronaAggiornata al
    2022-01-31 23:19:58

    VERONA 2021-2022 (Calciomercato invernale, new!) Acquisti: Depaoli d (Sampdoria), Chiesa p (Trento), Retsos d (Bayer Leverkusen), Praszelik c (Slas Wrcloclaw) Cessioni: Cetin d (Kayserispor Kulübü), Magnani d (Sampdoria), Ragusa a (Lecce), Jocic c (Pro Vercelli) Oggi così (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Günter, Casale; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone. All. Tudor

  • VeneziaAggiornata al
    2022-01-31 23:22:07

    VENEZIA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Cuisance c (Bayern Monaco), Nani a (svincolato), Nsame a (Young Boys), Ullmann d (Rapid Vienna) Cessioni: Mazzocchi d (Salernitana), Heymans c (Charleroi), Zigoni a (Virtus Verona), St Clair c (Triestina), Ala-Myllymaki c (Triestina), Carotenuto p (Casertana), Pigozzo p (Trento), F.Serena c (Pontedera) Oggi così (4-3-3): Romero; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, ULLMANN; Busio, Ampadu, CUISANCE; Aramu, Henry, NANI. All. Zanetti

  • CittadellaAggiornata al
    2022-01-31 23:22:32

    CITTADELLA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Lores Varela a (Siena), Visentin d (Crotone), Del Fabro d (Seraing), Laribi c (Reggina) Cessioni: Adorni d (Brescia), Cuppone a (Potenza), D'Urso c (Perugia) Oggi così (4-3-1-2): Kastrati; Cassandro, DEL FABRO, Frare, Benedetti; Baldini, Pavan, Branca; Antonucci; Tounkara, Okwonkwo. All. Gorini

  • PordenoneAggiornata al
    2022-01-31 23:24:26

    PORDENONE 2021-2022 (calciomercato invernale, new!)

    Acquisti: A.Lovisa c (Fiorentina), Gavazzi c (svincolato), D.Iacoponi c ( Parma), Dalle Mura d (Fiorentina), Di Serio a (Benevento), Vokic c (Benevento), Anastasio d (Monza), Torrasi c (Imolese), Deli c (Cremonese), Candellone a (Sudtirol), Andreoni d (Bari) Cessioni: Tsadjout a (Ascoli), Folorunsho a (Pisa), Falasco d (Ascoli), Chrzanowski d (Wisla Plock), Petriccione c (Benevento), Ciciretti d (Como), Folorunsho c (Reggina), Kupisz c (Reggina), Magnino c (Modena), Pinato c (Spal), Misuraca c (Bari), Banse a (Cjarlins Muzane), Greco c (LR Vicenza) Oggi così (4-3-3): Perisan; El Kaouakibi, Barison, Bassoli, DALLE MURA; TORRASI, Pasa, DELI; Pellegrini, Butić, Cambiaghi. All. Tedino

  • VicenzaAggiornata al
    2022-01-31 23:28:44

    VICENZA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: J.Lukaku d (Lazio), Teodorczyk a (Udinese), De Maio d (Udinese), Boli c (Lens), Da Cruz c (Parma), Bikel d (Vancouver), Greco c (Pordenone), Cavion c (Brescia), Contini p (Crotone) Cessioni: Calderoni d (Cesena), Di Pardo d (Cosenza), Proia c (Brescia), Ierardi d (Pescara), Longo a (Modena), Pizzignacco p (Renate) Oggi così (4-2-3-1): Grandi; Cappelletti, Pasini, DE MAIO, J.LUKAKU; BOLI, Ranocchia; Diaw, DA CRUZ, Dalmonte; TEODORCYZK. All. Brocchi

  • PadovaAggiornata al
    2022-01-31 23:29:26

    PADOVA 2021-2022 (Calciomercato invernale, new!) Acquisti: Ajeti d (svincolato), Dezi c (Venezia) Cessioni: Biasci a (Catanzaro), Andelkovic d (rescissione), Vasic c (Lecco) Oggi così (4-3-3): Donnarumma; Germano, AJETI, Monaco, Curcio; Saber, Ronaldo, DEZI; Chiricò, CERAVOLO, Jelenic. All. Pavanel (nuovo)

  • TriestinaAggiornata al
    2022-02-01 00:15:56

    TRIESTINA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: St Clair c (Venezia), Ala-Myllymaki c (Venezia) Cessioni: Brey d (Brasile), Paulinho c (Legnago), Di Massimo c (Pistoiese), Natalucci d (Monopoli), Giannò d (Fermana) Oggi così (4-3-3): Offredi; Rapisarda, Negro, Ligi, Lopez; Crimi, Giorno, Giorico, De Luca, Gomez, Galazzi. All. Bucchi

  • SüdtirolAggiornata al
    2022-01-31 23:35:57

    SÜDTIROL 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Mawuli c (Lucchese), Galuppini a (Renate), H'Maidat c (Como), De Marchi a (Pescara) Cessioni: Candellone a (Pordenone) Oggi così (4-3-2-1): Poluzzi; De Col, Zaro, Vinetot, Fabbri; Tait, Moscati, MAWULI; Casiraghi, GALUPPINI; Odogwu. All. Javorcic

  • Virtus VeronaAggiornata al
    2022-02-01 00:36:26

    VIRTUS VERONA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Hallfredsson c (svincolato), Zigoni a (Venezia) Cessioni: Pittarello a (Cesena), Carlevaris a (Cjarlins Muzane), Poloka c (rescissione contratto), Acampora c (Bologna) Oggi così (4-3-1-2): Sibi; Daffara, Pellacani, Zugaro, Amadio; Lonardi, HALLFREDSSON, Zarpellon; Danti; Arma, Nalini. All. Fresco

  • LegnagoAggiornata al
    2022-01-31 23:42:31

    LEGNAGO 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Bruno d (Virtus Entella), Paulinho c (Triestina), Maggioni d (Modena), Pellizzari d (Vis Pesaro), Lollo c (Bari), Alberti a (Pisa) Cessioni: Gasparini p (Udinese), Milani d (Atalanta), Laurenti c (Luparense), Calamai c (rescissione), Ambrosini d (rescissione), Muteba d (Prato) Oggi così (4-3-2-1): Enzo; MAGGIONI, Gasparetto, Bondioli, Ricciardi; PAULINHO, Yabre, LOLLO; Gomez, Lazarevic; Buric. All. Serena

  • TrentoAggiornata al
    2022-02-01 00:23:48

    TRENTO 2021-2022 (calciomercato estivo, new!) Acquisti: Bearzotti d (Catanzaro), Pigozzo p (Venezia), Marchegiani p (svincolato) Cessioni: Chiesa p (Verona), Ferrara a (DesenzanoCalvina), Fontana c (Levico Terme) Oggi così (4-3-1-2): Cazzaro; BEARZOTTI, Carini, Trainotti, Oddi; Osuji, Caporali, Izzillo; Belcastro; Barbuti, Pasquato. All. Parlato

  • Delta Porto TolleAggiornata al
    2019-06-30 16:31:26

    Avversario: -

  • ArzignanoAggiornata al
    2021-07-17 17:01:09

  • BellunoAggiornata al
    2019-06-30 16:31:37

    Avversario: -

  • MestreAggiornata al
    2019-06-30 16:30:44

    Avversario: -

  • TrevisoAggiornata al
    2019-06-30 16:31:49

    Avversario: -

  • Pro GoriziaAggiornata al
    2019-05-02 23:08:39

    Avversario: -

  • ChievoAggiornata al
    2021-08-07 17:41:19

  • Union ClodienseAggiornata al
    2019-08-02 23:31:13

    Avversario: -

  • Virtus BolzanoAggiornata al
    2019-08-02 23:31:32

    Avversario: -

  • CampodarsegoAggiornata al
    2020-05-31 19:14:39

    Avversario: -

Pubblicità

Pubblicità




WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
X