facebook rss
  • Serie A

Triveneto live 24! Triestina, rivoluzione in arrivo. Padova su Melchiorri, Lescano e Finotto. La Virtus Verona pensa a Rovaglia. Trento: ufficiale Suciu, si puntano Mawuli e Di Cosmo

sabato 31 Dicembre 2022 - Ore 09:30 - Autore: Staff Trivenetogoal

Sabato 31 dicembre

Ore 16.50 – Vicenza: L’amministratore delegato del Vicenza Rinaldo Sagramola è intervenuto sulle colonne de “Il Giornale di Vicenza” per fare il punto su come sarà strutturato il prossimo mercato e ancora una volta conferma il focus: “Non fare danni è il primo obiettivo, cioè non toccare gli equilibri di un gruppo in cui crediamo e che sta facendo bene. Questo non per un’esigenza economica ma per tutelare una rosa che sta meritando la nostra fiducia”

Ore 16.30 – Arzignano: Luca Belcastro all’Arzignano, affare (quasi) fatto. Lunedì, salvo imprevisti sempre possibili fino al momento della firma, è attesa la firma con il club di Lino Chilese. Giuseppe Bianchini avrà, dunque, il trequartista che chiedeva per completare La Rosa

Ore 15.50 – Trento: Simone Saporetti potrebbe lasciare il Trento nella sessione di gennaio. Su Saporetti è piombato il Renate, dove l’attaccante ritroverebbe Andrea Dossena, suo ex allenatore al Ravenna. Nei prossimi giorni la decisione

Ore 14.30 – Verona: Darko Lazovic potrebbe lasciare il Verona nella prossima finestra di mercato. Il Monza, infatti, ha presentato un’offerta per l’esterno gialloblù e attende una risposta dall’Hellas. Si tratta a oltranza, con l’obiettivo di arrivare a un’intesa

Ore 11.00 – Arzignano: Luca Belcastro potrebbe lasciare Trento nella prossima finestra di mercato. Per il fantasista si è fatto avanti l’Arzignano, che cerca un trequartista e che ha presentato una proposta al giocatore. Nelle prossime ore la decisione definitiva, ma le possibilità che Belcastro accetti sono alte

Ore 09.30 – «Speravo di avere qualche punto in più in classifica e quindi solo di dover rimodellare la squadra, senza stravolgerla: la rosa ha ottimi singoli, presi uno a uno sono validi, nell’insieme però faticano per caratteristiche tecniche e fisiche. L’obiettivo è quello di consegnare i giocatori all’allenatore il prima possibile: stiamo lavorando in modo solerte, contiamo di poter chiudere quanto prima. Chi ci serve? Un difensore centrale, un centrocampo, due attaccanti e un esterno di destra per i 5 di centrocampo, un giocatore che si possa adattare al 4-3-1-2 e al 3-5-2. Pasquato? Per me rimane»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne del “Corriere del Trentino” da Giorgio Zamuner, direttore sportivo del Trento.

Venerdì 30 dicembre

Ore 19.40 – Südtirol: Christian Capone lascerà il Südtirol nella prossima sessione di mercato. Per l’esterno biancorosso si è fatta avanti la Reggiana, che spera di poter chiudere l’affare a stretto giro di posta

Ore 19.10 – Triestina: verso la chiusura la trattativa in uscita di Paganini all’Avellino

Ore 18.10 – Triestina: la Triestina continua a trattare Salvatore Monaco, ma nel frattempo si muove anche in altre direzioni. E’ in corso una trattativa avanzata con Alessandro Malomo, che potrebbe tornare in alabardato. Presto ci saranno novità e si saprà

Ore 17.20 – Padova: oltre a un difensore e a un centravanti, Vincenzo Torrente ha chiesto un regista a Massimliano Mirabelli per il 4-3-3. A questo punto gli spazi per Igor Radrezza si restringono sempre più e il centrocampista padovano può dire addio a gennaio. Se con Caneo gli spazi erano molto ristretti, anche con il nuovo allenatore la musica non sembrano essere cambiata. Dopo lo spezzone col Mantova, Radrezza è rimasto per tutta la gara in panchina contro la Pro Vercelli. Di sicuro una situazione molto diversa rispetto a quella immaginata in estate

Ore 17.10 – Trento: La Torres comunica di aver ceduto a titolo definitivo il giocatore Sergiu Suciu al Trento. Al ragazzo va il ringraziamento della società per il lavoro svolto in questi mesi a Sassari e l’in bocca al lupo per il prosieguo della carriera.

Ore 16.20 – Verona: Hellas Verona FC esprime profondo rammarico per la decisione assunta oggi dal CASMS (Comitato Analisi Sicurezza Manifestazioni Sportive) che impedisce ai nostri tifosi residenti a Verona e provincia di seguire e sostenere la squadra, in occasione della trasferta di Torino per la gara in programma mercoledì 4 gennaio alle 14.30 allo stadio Olimpico. Un provvedimento ingiusto e ingiustificato, che vede il Club privato dell’apporto dei suoi sostenitori in una sfida importante alla ripresa del campionato

Ore 16.10 – Vicenza: L’ottimo inizio stagione dell’attacco vicentino non produce solo applausi ed entusiasmo dei tifosi biancorossi ma anche l’attenzione dei club delle serie superiori. Proprio a questo riguardo è da segnalare il monitoraggio del Genoa nei confronti di Ferrari e Rolfini, i due bomber biancorossi fino a questo momento  hanno realizzato rispettivamente dieci e quattro reti, e considerando l’importanza della coppia nella squadra biancorossa è da escludere che per questa sessione di mercato possa essere presa in considerazione un’offerta.

Ore 13.35 – Triestina: la Triestina continua a guardare a Padova per rinforzare l’organico. Il club alabardato sta tentando in ogni modo di convincere Salvatore Monaco, che ha promesso una risposta per i prossimi giorni. Ma è stato fatto un tentativo anche per Michael De Marchi e soprattutto per Umberto Germano, per il quale c’è una trattativa molto avanzata. Il Padova ha dato l’ok alla partenza, perché in questo momento non può rinnovare il contratto in scadenza, adesso spetta al giocatore dare una risposta, positiva o negativa che sia, alla Triestina. Dove Massimo Pavanel lo avvoglierebbe a braccia aperte

Ore 12.55 – Trento: Il Trento cerca rinforzi in tutti i reparti e sta scandagliando il mercato a 360 gradi. C’è una trattativa in corso per Manuel Scavone, 35 anni, ma non c’è ancora l’ok del Bari. Si continua a trattare a oltranza. Chiusa la questione Di Cosmo, per il quale mancano soltanto le firme, c’è da registrare una frenata per Saccani del Pescara, mentre al contrario è vicino l’arrivo di Sipos dalla Fidelis Andria. Per l’attacco è in corso un tentativo per Michael De Marchi, in uscita da Padova e cercato anche da Virtus Verona e Triestina

Ore 11.30 – Padova: «Ho ripreso ad allenarmi e sto sempre meglio. Sto intensificando i carichi di lavoro e al momento sto facendo doppia seduta tutti i giorni. I medici sono contenti, il ginocchio risponde bene. Per infortuni come il mio ci vogliono 6-7 mesi, purtroppo: a volte si bruciano le tappe, ma bisogna stare molto attenti a non forzare troppo. Per questo voglio fare le cose fatte bene, anche perché è la prima volta che mi faccio male nella mia carriera: marzo potrebbe essere il mese giusto per rivedermi in campo. La squadra? Mi è dispiaciuto molto per l’esonero di Caneo. Quando un allenatore viene esonerato è sempre una sconfitta per tutti, compresi i giocatori. La cosa che fa rabbia è che inizialmente eravamo partiti benissimo. Poi progressivamente abbiamo perso fiducia in noi stessi e purtroppo come spesso accade nel calcio paga sempre l’allenatore. Torrente? Spero che possa fare bene, anche perché sono convinto che la squadra abbia le potenzialità per risalire la classifica rapidamente. Radrezza? Siamo stati compagni di squadra anche alla Reggiana, lo conosco molto bene: tiene tanto al Padova, ma ogni calciatore che non gioca non può essere contento»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne del “Corriere del Veneto” da Niko Kirwan, terzino del Padova.

Ore 11.00 – Triestina: «La Triestina si salverà? Mi auguro vivamente di sì, per mille motivi. Ci sono squadre che hanno sicuramente meno qualità, ma ci mettono più cattiveria agonistica e determinazione, e sotto questo aspetto la Triestina deve dare di più. E poi sarebbe veramente un peccato retrocedere per un altro motivo: la società. La nuova proprietà? Ha grandi potenzialità e mette a disposizione molti denari. Certo, dovrebbe migliorare i rapporti con la città: per questo aspetto, se vogliono, sono a disposizione. Mi piacerebbe per tanti motivi e sarebbe bello poter dare una mano per ricucire alcune cose. Massimo Pavanel è sicuramente un tecnico bravo e preparato: non è mai semplice subentrare, e se si perdono subito due partite viene meno la fiducia. Vedo una squadra che ha difficoltà a produrre gioco, anche se con la Feralpi e nel primo tempo con il Pordenone si è visto qualcosa di buono. Rispetto ad altre squadre ha problemi a muovere la palla con facilità, anche se questo oltre che dalla qualità dei giocatori è dettato anche dalla serenità. Però i numeri non mentono, c’è difficoltà a fare gol e anche a tenere la porta inviolata. Il mercato? Servono rinforzi un po’ in tutti i reparti, direi uno o due per reparto, in tutto 5-6 giocatori di spessore»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne de “Il Piccolo” da Maurizio Costantini, ex giocatore ed ex allenatore della Triestina.

Ore 10.30 – Pordenone: «Ritornare in serie B? È l’ambizione di tutta la società, e faremo di tutto per far arrivare in riva al Noncello elementi importanti, adatti per centrare l’obiettivo. Difficilmente completeremo operazioni in entrata nella prima parte della sessione, ma saremo sicuramente pronti a non lasciarci scappare le occasioni che si presenteranno nella fase conclusiva»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne de “Il Gazzettino” da Matteo Lovisa, direttore tecnico del Pordenone.

Ore 10.00 – Venezia: «Si chiude il 2022 e “sollievo” è la parola più adatta: basta pensare che il primo gennaio eravamo in Serie A a +7 sulla zona retrocessione, mentre oggi siamo nei playout in B. Un mondo ben diverso, a conferma di quanto sia stato tosto. A me piace pensare che abbiamo imboccato la giusta direzione per riscattarci, siamo davvero animati da una grande voglia di rivincita. Mi auguro che il 2023 sia l’anno del rilancio, d’accordo che sono un vecchietto di 34 anni a marzo, ma qualche altra stagione ad alto livello la posso fare. I prossimi saranno sei mesi fondamentali per darmi forza e stimolo ad andare avanti, perché così non posso continuare a lungo. Non parlo di scelte tecniche, bensì di essere pienamente competitivo. Abbiamo dato troppe poche gioie ai nostri tifosi, però gli applausi di lunedì scorso nel 2-2 col Parma sono un segnale significativo: più di 4.000 presenze a Santo Stefano, numeri importanti per Venezia e il nostro stadio. Il pubblico ci ha trascinato alla rimonta, ora ripartiamo da questo passo compiuto dai tifosi verso di noi. Le contestazioni ci hanno fatto bene, ne è derivata una presa di coscienza e responsabilità verso la nostra gente. L’ultimo mese e mezzo ci deve dare la carica per tornare a quell’entusiasmo che da queste parti conosciamo»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne de “Il Gazzettino” da Marco Modolo, difensore del Venezia.

Giovedì 29 dicembre

Ore 22.50 – Südtirol: Alberto Barison è pronto a lasciare il Südtirol nella prossima finestra di mercato. Lo scarso impiego avuto in questa prima parte di stagione lo spinge verso la Serie C. Il Trento ha già effettuato un tentativo (respinto), mentre il giocatore vorrebbe una squadra di vertice. Contatti col Vicenza, per ora senza sviluppi

Ore 22.15 – Pordenone: Ci sono anche i ramarri Pinato e Ajeti nella lista dei migliori 11 redatta da Eleven Sports e relativa al girone d’andata.

Ore 22.00 – Vicenza: Ci sono anche i biancorossi Ferrari, Dalmonte e Ierardi nell’undici base stilato da Eleven Sports è riferito all’andata del girone A di serie C. L’argentino del Vicenza si è guadagnato la nomina grazie soprattutto ai dieci gol realizzati e Dalmonte con sette reti all’attivo non è certo da mettere in secondo piano. Anche per la linea difensiva il Lane mette in mostra uno dei suoi protagonisti, nello specifico Ierardi, una delle sorprese di questi mesi, viene considerato tra i migliori undici del girone.

Ore 20.50 – Vicenza: Il Vicenza ha ripreso oggi con una doppia seduta la preparazione in vista del match contro il Padova in programma l’8 gennaio e nella sessione del pomeriggio il gruppo ha lavorato prima sulla parte atletica per e poi su schemi attacco/difesa. Modesto ha provato due diversi reparti arretrati formati da Ierardi-Pasini-Bellich e da Corradi-Cappelletti-Sandon. Da considerare che per la sfida con i biancoscudati Pasini sarà out per squalifica e quindi il ruolo di centrale sarà presumibilmente occupato da Cappelletti in quanto Padella ha lavorato a parte per recuperare dall’infortunio alla caviglia. Durante il lavoro del pomeriggio anche Alex Rolfini non si è allenato in gruppo a causa di alcuni punti al piede rimediati nella sfida con la Pro Sesto ma la sua disponibilità per il Padova non è in discussione. Da segnalare l’assenza di Ferrari che sta concludendo il periodo di ferie in Argentina.

Ore 19.10 – Venezia: nei giorni scorsi il Venezia aveva manifestato interesse per Tymoteusz Puchacz, esterno sinistro dell’Union Berlino che piace da tempo al ds Filippo Antonelli. Ma è di questi minuti la notizia che Puchacz si trasferirà al Panathinaikos in prestito con opzione. Il giocatore è atteso ad Atene per le visite mediche e per la firma del nuovo contratto

Ore 19.00 – Trento: il dg Giorgio Zamuner si muove a 360 gradi sul mercato. Raggiunto l’accordo con la Virtus Entella per Leonardo Di Cosmo. L’intesa verrà ufficializzata nei prossimi giorni. Offensiva anche per Mawuli con il Südtirol, mentre potrebbe essere fatto un tentativo per De Marchi

Ore 18.45 –  Padova/Cittadella: Mattia Finotto lascerà la Spal entro la fine di gennaio. Almeno questa è l’indicazione che trapela da Ferrara, che trova immediate conferme. Per Finotto si è fatto avanti il Cittadella, che tuttavia dovrebbe sforare di molto il salary cap per tesserarlo, ma c’è anche il Padova, che negli ultimi giorni ha svolto più di un sondaggio. In questo caso il problema è la posizione di classifica della squadra, che non invoglia troppo giocatori di categoria superiore ad accettare la destinazione. Ma se arrivassero un paio di risultati positivi alla riapertura delle ostilità ecco che la situazione potrebbe cambiare. Il Padova ha intenzione di far uscire Michael De Marchi ed è in trattativa anche con Federico Melchiorri

Ore 17.50 – Trento: Shaka Mawuli sta decidendo il suo futuro sul mercato di gennaio. Il centrocampista del  Südtirol ha diverse richieste da club di Serie C, fra cui spicca quella del Trento, che ha cercato per due volte l’affondo negli ultimi giorni. Mawuli valuta il da farsi e non da escludere che possa accettare la proposta del presidente Mauro Giacca, così come restare a Bolzano fino al termine della stagione

Ore 17.00 – Udinese: Andrea Sottil commenta la vittoria in amichevole di oggi contro la Cremonese. Queste le sue parole: “Partita vera sotto tutti i punti di vista, un ottimo test ed i ragazzi lo hanno affrontato bene con un ulteriore miglioramento rispetto l’amichevole con il Lecce. Leggera difficoltà iniziale, ma poi abbiamo creato tantissime occasioni ed ho rivisto la mia squadra. L’approccio è fondamentale in qualsiasi circostanza – continua l’allenatore bianconero – non deve essere una scusa la mancanza dei tre punti o lo stadio a porte chiuse. In campionato sarà ancora più importante. Ho visto ottime cose da tutti i ragazzi e miglioramenti sia a livello fisico sia a livello tecnico-tattico”. Sottil fa il punto della situazione sui giocatori rientrati dagli infortuni e dalla condizione generale della rosa: “Makengo è in crescita, Becao ha fatto 65 minuti di livello e Udogie molto intenso, grandi accelerazioni, ma non posso ancora pretendere il massimo da lui. I ragazzi che hanno lavorato con continuità dall’inizio della preparazione stanno bene fisicamente, sono soddisfatto delle loro prestazioni e questo ultimo test lo ha dimostrato”. Pochissimi giorni dall’inizio della seconda parte di campionato e Sottil non nasconde ai microfoni la voglia di ricominciare: “C’è tanta voglia da parte mia, dei ragazzi, dai tifosi e dalla società. È stata lunga gestire questa sosta un po’ per tutti. A livello mentale ora dobbiamo accendere l’adrenalina dei tre punti e dell’agonismo perché è arrivata l’ora di fare sul serio.”

Ore 14.00 – Vicenza: Continua a grandi passi la vendita dei biglietti per il match Vicenza-Padova in programma l’8 gennaio alle 14.30. La Curva Sud, come di consueto, è andata sold-out in un’ora, e gli altri settori stanno registrando un gran numero di biglietti acquistati. Settore Ospiti – Curva Nord. Il giorno e le modalità di apertura della prevendita del settore ospiti per tale gara e per i residenti in provincia di Padova, verranno comunicate lunedì 2 gennaio, in seguito alle indicazioni delle autorità competenti.

Ore 13.20 – Triestina: “Trieste è gloriosa come la sua gente, voi invece non valete niente. Fuori tutti!”. Con questo striscione apposto fuori dal campo di allenamento dove la squadra sta lavorando, la Curva Furlan ha contestato i giocatori in uno degli ultimi allenamenti del 2022. Portate anche casse di pomodori maturi con una scritta: “La prossima volta saranno sacchi di merda!”

Ore 10.40 – Trento: «I quattro punti con Novara e Juve Next Gen? Sicuramente sono un’iniezione di fiducia: si è vista la nostra voglia di voler riuscire ad uscire da una situazione negativa. La strada deve essere quella appena tracciata, il viatico per la stagione. Abbiamo fatto qualcosa di importante in queste due gare? Sì. I ragazzi hanno meritato di vincere, ma bisogna fare di più: dobbiamo lavorare per arrivare quanto prima a quelle squadre che ci sono davanti, guardando sempre più avanti di partita in partita e facendo il massimo dei punti disponibili per raggiungere i nostri obiettivi. Dopo cinque gare, con 8 punti raccolti, con le cose che stavano andando bene, ho parlato con la società e ho spiegato la nostra situazione, e puntualmente si è rivelato quanto temevo. Secondo il mio punto di vista questa squadra ha ottimi singoli: tutti, presi uno ad uno, possono fare la serie C. Nell’insieme, però, fanno fatica, per fisicità e per caratteristiche non complementari: abbiamo patito moltissimi infortuni, ma non voglio che si creino alibi per questo, non cercherò scusanti. Abbiamo perso partite da non perdere, ma anche gare in cui abbiamo fatto buone prestazioni: la reazione l’abbiamo avuta, forse in ritardo ma c’è stata. La squadra ha sempre dimostrato di essere con me, e io con loro: questo è l’aspetto più importante, non c’è una cosa che mi abbia toccato di più. Il mercato? Zamuner sa dove possiamo migliorare»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne del “Corriere del Trentino” da Bruno Tedino, allenatore del Trento.

Ore 09.30 – «Ho giocato assieme a Paolo Vanoli a Vicenza: lo conosco bene, è una persona eccezionale. È uno che dice sempre quello che pensa e avere di fronte una persona sincera è sempre un’ottima cosa: sono convinto che porterà il Venezia alla salvezza. Nel complesso, rispetto a quando è arrivato, il passo in avanti c’è stato: ora, però, non ci si può distrarre un attimo. Il Venezia è diventato più squadra, si muove più compatto: ora serve continuare su questa strada e battagliare ad ogni partita, perché questa B è imprevedibile. Non è facile rinforzare il Venezia: è una squadra apparentemente completa, che ha potenzialità ancora inespresse. Per come si è messa la stagione l’obiettivo dev’essere quello di mantenere la categoria, ma come abbiamo visto i distacchi fra zona playoff e zona playout sono davvero risicati, per cui nessuno si può rilassare, neppure le squadre che oggi stanno in alto. Il Cittadella? Non mi aspettavo di vederlo in una situazione di classifica simile. Per come conosco Stefano Marchetti, ero convinto che anche quest’anno il Cittadella avrebbe navigato nella parte sinistra della classifica. Invece l’infortunio di Baldini è stato una mazzata e ha complicato notevolmente tutto»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne del “Corriere del Veneto” da Stefan Schwoch, ex giocatore arancioneroverde.

Mercoledì 28 dicembre

Ore 22.50 – Venezia: Trivenetogoal news:  Luca Fiordilino con ogni probabilità lascerà il Venezia nella prossima sessione di mercato. Il centrocampista siciliano ha raggiunto in queste ore l’accordo con la Spal, sua prossima destinazione. Cosa deve succedere per la fumata bianca definitiva? Che Salvatore Esposito firmi con lo Spezia, una trattativa, questa, che non è ancora conclusa. E fino a quando non si concluderà Fiordilino non potrà diventare un giocatore della Spal.

Ore 22.20 – Südtirol: Trivenetogoal news:  Hans Nicolussi Caviglia è reduce da un girone di andata molto positivo. E le sue prestazioni hanno attirato le attenzioni della Salernitana, che lo vorrebbe subito per gennaio. La Juventus, però, vuole che il giocatore rimanga a Bolzano, a meno di un’offerta da 10-15 milioni che a quel punto cambierebbe le carte in tavola. Altra variabile da considerare, il fatto che il giocatore possa impuntarsi, prospettiva al momento che non sembra così probabile.

Ore 18.30 – Serie C: Arrivano le decisioni del giudice sportivo dopo l’ultimo turno di campionato. Squalificato per un turno Bruno Tedino “per avere, al 38° minuto del secondo tempo, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti della Quaterna Arbitrale, in quanto usciva dall’area tecnica per dissentire platealmente nei confronti di una decisione arbitrale. Misura della sanzione in applicazione degli artt.13 comma 2, e 36, comma 1, lett a), C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta”. Squalificati anche Nicola Pasini per un turno “per avere, al 45° minuto del primo tempo, tenuto una condotta gravemente antisportiva commettendo un fallo su un avversario e impedendo un’evidente opportunità di segnare una rete. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 39 C.G.S” e Freddi Greco del Vicenza, Mihai (Trento) e Ciofani (Triestina)

Ore 17.55 – Padova: Federico Melchiorri è in scadenza di contratto con il Perugia e potrebbe cambiare maglia a gennaio. Su di lui è piombato il Padova, che potrebbe cedere Michael De Marchi, che ha diverse richieste fra cui la Triestina e sostituirlo proprio con Melchiorri. Per l’attaccante perugino si tratterebbe di un ritorno otto anni dopo l’esperienza della stagione 2013- 2014, quando  fu portato  a Padova dall’attuale ds dell’Ascoli Marco Valentini

Ore 17.45 – Triestina: Multa e inibizione fino al 12 gennaio dopo Pordenone per Giancarlo Romairone, dg della Triestina. Queste le motivazioni

ROMAIRONE GIANCARLO (TRIESTINA)
A) per avere, al termine della gara, tenuto una condotta irriguardosa nei confronti dell’Arbitro in quanto, nella zona antistante gli spogliatoi, si avvicinava allo stesso e, con fare aggressivo, riferendosi ad alcuni episodi della gara, contestava il suo operato pronunciando frasi irrispettose nei suoi confronti;

B) successivamente, dopo avere atteso che l’Arbitro terminasse il colloquio con l’Osservatore Arbitrale e che uscisse dallo spogliatoio, continuava a proferire frasi irrispettose nei suoi confronti.

Ritenuta la continuazione, misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 36, comma 2, lett. a), C.G.S, valutate le modalità complessive della condotta (panchina aggiuntiva, referto arbitrale).

Ore 17.40 – Vicenza: Altra multa per il Vicenza dopo l’ultimo turno di campionato. Queste le motivazioni e l’importo

€ 700 L.R. VICENZA
A) per avere i suoi sostenitori posizionati nel Settore Ospiti intonato, al 44° minuto del primo tempo, per due volte un coro oltraggioso verso l’Arbitro;
B) per avere i suoi sostenitori posizionati nel Settore Ospiti intonato, al 45° minuto del primo tempo, per tre volte un coro oltraggioso nei confronti di Istituzioni Calcistiche. Misura attenuata della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, e 25, comma 3, C.G.S., valutate le modalità complessive dei fatti (r. proc. fed., r.c.c.).

Ore 17.30 – Cittadella: sondaggio della Feralpisalò per Magrassi.

Ore 17.25 – Triestina: Ancora una multa per la Triestina dopo il derby di Lignano contro il Pordenone: “€ 1000 TRIESTINA A) per avere i suoi sostenitori, posizionati nel Settore Ospiti T4 loro riservato, al 26° minuto del primo tempo e all’ 11° minuto del secondo tempo, intonato, in entrambe le occasioni per due volte, un coro offensivo nei confronti delle Forze dell’Ordine; B) per avere i suoi tesserati, danneggiato la porta d’ingresso dello spogliatoio loro riservato. Misura della sanzione in applicazione degli artt. 13, comma 2, 25 e 26 C.G.S., valutate le modalità complessive della condotta, rilevato che la Società sanzionata disputava la gara in trasferta e considerati i modelli organizzativi adottati ex art. 29 C.G.S. (r. proc. fed., r.c.c., documentazione fotografica; obbligo risarcimento danni se richiesto)”.

Ore 15.50 – Padova: Massimiliano Mirabelli ha rilasciato un’intervista a Tuttomercatoweb. Queste, in sintesi, le sue dichiarazioni: “Sapevamo che sarebbe stato un campionato di transizione. Dovevamo sistemare un po’ i conti. Non eravamo la squadra da battere ma certamente mi aspettavo quattro-cinque punti in più. Eravamo partiti benissimo. Poi c’è stato un calo per tante partite. Abbiamo cercato di resistere, ma serviva cambiare qualcosa. Caneo non ha tutte le colpe, però nel calcio si sa che non si possono cambiare venticinque calciatori. C’è sempre da migliorare e dobbiamo farlo con intelligenza. Se ci saranno delle occasioni cercheremo di sfruttarle. Ma senza assillo o voli pindarici. Abbiamo una proprietà importante e ambiziosa, per Padova è un lusso. Le idee sono chiare. Il nostro progetto è a lungo termine. Non pensiamo di stravolgere. Se potremo migliorare lo faremo, ma quest’anno abbiamo dei paletti. Al di là di qualche operazione sporadica ci saranno molti scambi. E tanta attesa. Non vedo un mercato di gennaio con i famosi botti”.

Ore 15.05 – Vicenza: Dopo il Natale e qualche giorno di riposo il Vicenza riprenderà ad allenarsi e questo è il programma fino al 3 gennaio:

Il programma degli allenamenti della squadra biancorossa dal 29 dicembre al 3 gennaio.

  • Giovedì 29/12, doppia sessione di allenamento alle ore 11:00 e alle ore 15:00 – Sporting55;
  • Venerdì 30/12, doppia sessione di allenamento alle ore 11:00 e alle ore 15:00 – Sporting55;
  • Sabato 31/12, Domenica 01/01 e Lunedì 02/01 – Riposo;
  • Martedì 03/01, allenamento alle ore 11:00 – Sporting55.

Ore 13.25 – Virtus Verona: La Virtus Verona valuta un intervento sul mercato a gennaio. Nel mirino c’è il giovane attaccante della Ternana Pietro Rovaglia, 21 anni, un passato nel settore giovanile del Chievo. Gigi Fresco valuta il da farsi e prenderà una decisione nei prossimi giorni

Ore 12.00 – Daniele Orsato ha vinto la quinta edizione del Premio Internazionale Giulio Camapanati dedicato al miglior arbitro di Mondiali ed Europei. Il fischietto vicentino è stato dunque nominato miglior arbitro di Qatar 2022. Al secondo posto Marciniak, direttore di gara della finale tra Argentina e Francia. Orsato ha arbitrato la partita inaugurale tra Qatar ed Ecuador, Argentina-Messico e la semifinale Argentina- Croazia. L’arbitro verrà premiato a Milano nel corso della stagione sportiva del 2023.

Ore 10.40 – Trento: Non solo il doppio interesse (da noi svelato nei giorni scorsi) per Leonardo Di Cosmo, centrocampista di qualità in scadenza di contratto con l’Entella, e per il difensore del Pescara classe 2001 Matteo Saccani: sul taccuino di Giorgio Zamuner, ds del Trento, ci sarebbero già altri nomi. A riportarlo è il “Corriere del Trentino”, che spiega come i fari sarebbero puntati anche su Alfredo Bifulco, esterno offensivo fuori lista a Padova, e Manuel Scavone, centrocampista del Bari. In uscita, invece, Bocalon piace a Mantova, Novara e Renate.

Ore 10.25 – Venezia: Nel pomeriggio di giovedì 5 gennaio 2023, a partire dalle ore 15:00, il Comune di Jesolo e il Top Sponsor del Venezia FC Jesolo Turismo accoglieranno la Prima Squadra nella splendida cornice di Piazza Mazzini per un momento di incontro con tifosi, famiglie e bambini, che potranno ricevere gratuitamente le cartoline autografate della squadra e scattare foto con tutti i giocatori. All’evento, promosso e organizzato da Jesolo Turismo, parteciperanno le rappresentanze istituzionali della città di Jesolo nonché, per il Venezia FC, mister Paolo Vanoli, il Direttore Sportivo Filippo Antonelli, il Direttore Tecnico Cristian Molinaro e il Director of Analytics Alex Menta. L’ingresso è libero.

Ore 09.30 – «La sconfitta con il Como? Un po’ di scoramento c’è: speravamo di chiudere l’anno almeno con un pari, visto che quello in riva al lago era uno scontro salvezza. Ma il campionato non è finito e non è il momento dei drammi: manca ancora tutto il girone. Gorini è in discussione? No, pure in passato abbiamo vissuto momenti di difficoltà: anche lui deve fare la sua parte, ma resta il nostro allenatore. Il mercato? Mi sto confrontando con Marchetti in queste ore, sicuramente faremo qualcosa, nei limiti delle opportunità presenti in questo momento: tenete presente che in questa fase della stagione è difficile che una società decida di privarsi di uomini importanti e cederli, ma degli innesti ci saranno. In tutti i ruoli è possibile rafforzarci, non è che si eccella in un reparto o in un altro: interverremo come potremo. Ai tifosi dico che i risultati non si possono ottenere senza imparare a soffrire. Imparare a soffrire serve per poter vincere: sono il primo ad augurarmi più soddisfazioni, ma ognuno nella sua parte deve dare il suo contributo. Occorre stringersi e rimanere uniti: troveremo la forza per uscirne»: queste le dichiarazioni rilasciate sulle colonne de “Il Mattino di Padova” da Andrea Gabrielli, presidente del Cittadella.

Martedì 27 dicembre

Ore 23.30 – Feralpisalò: In un’intervista a La Casa di C il ds della Feralpisalò Andrea Ferretti ha parlato del mercato di gennaio dichiarando: “Vogliamo alzare l’asticella della squdra, come società siamo ambiziosi e quindi vogliamo fare qualcosa come società. Vicenza e Pordenone sono più forti di noi sulla carta. Cercheremo di fare 3 o 4 interventi a gennaio, sempre con massima attenzione sull’equilibrio dello spogliatoio. Dobbiamo intervenire in alcuni ruoli cercando di alzare il livello per essere i più competitivi possibili”.

Ore 22.15 – Pordenone: Trivenetogoal news:  Il Pordenone pensa al mercato di gennaio e studia una strategia per la Serie B. L’obiettivo resta quello della promozione diretta e per raggiungerlo il ds Matteo Lovisa ha concordato con Domenico Di Carlo tre innesti: un difensore, una mezzala di qualità e un attaccante. Davanti, infatti, dovrebbe essere ceduto Magnaghi, che ha mercato soprattutto nel girone B. È possibile che si arrivi all’ultima decade di gennaio per raggiungere i veri obiettivi, al momento top secret.

Ore 21.35 – Triestina: Trivenetogoal news:  la Triestina vuole a tutti i costi Salvatore Monaco, fuori lista a Padova e messo in cima alla lista delle preferenze dal suo ex allenatore Massimo Pavanel. Il club alabardato ha offerto un contratto fino al 30 giugno 2025 e attende una risposta a stretto giro di posta. Pavanel vorrebbe averlo a disposizione per la prima partita del 2023, l’8 gennaio contro l’Arzignano

Ore 21.05 – Vicenza:

Trivenetogoal news: Natale è passato, Capodanno si avvicina e con esso anche l’inizio della sessione invernale di mercato che per il Vicenza significa mettere a segno qualche obiettivo e regalare a Modesto una squadra pronta per il rush finale del campionato. Ma quali sono le priorità della dirigenza biancorossa? Nel girone d’andata il Vicenza ha dimostrato di avere una rosa all’altezza degli obiettivi e grazie all’arrivo di Modesto ha raggiunto una posizione di classifica che consente di guardare ai prossimi mesi con ottimismo. Per farlo si cercherà di intervenire il meno possibile sulla rosa attuale puntellando i ruoli che vengono ritenuti fondamentali per avere una rosa adeguata per il salto di categoria. Fra questi slot vi è sicuramente un difensore centrale che possa garantire affidabilità e costanza ad un reparto che spesso è finito sotto la lente d’ingrandimento, altro elemento che si andrà a cercare sarà poi un centrocampista, poiché l’infortunio di Cataldi (out fino al termine della stagione) ha messo in luce la carenza a livello numerico di almeno un altro interprete. Per quanto riguarda il reparto avanzato è possibile che si valuti l’ingresso di un vice Ferrari, ma la condizione è che uno dei due giovani (Alessio o Busatto) vada in prestito alla ricerca di maggior continuità. Proprio il fattore minutaggio sarà un altro tema del mercato invernale di Balzaretti, perché se è vero che l’intenzione è di non intervenire in modo importante è altrettanto vero che alcuni giocatori che fino a questo momento hanno avuto poco spazio potrebbero chiedere di essere ceduti, e vedendo le statistiche di questi mesi balza all’occhio lo scarso utilizzo di un difensore esperto come Padella e le prestazioni sottotono di Scarsella, top player per la C spesso impiegato in una posizione a lui non congeniale. Discorso diverso per Giacomelli e Grandi, il primo ha cominciato il campionato consapevole di partite dietro nelle gerarchie, l’arrivo di Modesto non l’ha portato a scalare posizioni e il record di presenze da poco ottenuto potrebbe essere l’ultimo grande risultato di un percorso in biancorosso lungo undici anni; per quanto riguarda il portiere invece è ai margini della rosa sin da agosto e quindi la sua partenza da Vicenza è assai probabile, così come lo potrebbe diventare anche quella di Confente, estremo difensore che fino ad adesso si è ben comportato e il contratto in scadenza nel giugno del 2023 potrebbe favorire l’interesse di altri club. Per lo start ufficiale del mercato serve ancora qualche giorno e poi cominceranno rumors, trattative e affari con un unico obiettivo: migliorare una squadra già forte che ha pochi difetti.

Ore 19.45 – Montecchio Maggiore: La societa’ Montecchio Maggiore comunica di essersi assicurata le prestazioni di Mark Gulic , ruolo attaccante ,nazionalità slovena , nato il 15 agosto 1997 proveniente dalla formazione ND PRIMORJE che milita nella seconda divisione del campionato sloveno dove nella prima parte del campionato ha collezionato 17 presenze e 4 gol. Cresciuto nel settore giovanile del Capodistria , squadra slovena. Prima di arrivare in Italia disputa tre stagioni nella massima serie slovena con la maglia della formazione del ND GORICA collezionando 42 presenze e 6 gol . Arriva in Italia nella stagione 2019/2020 dove gioca con la formazione pugliese della Fidelis Andria in serie D . Ha poi esperienze con la Liventina (Eccellenza), Virtus Bolzano (serie D) e nella scorsa stagione con la formazione pugliese del Martina Franca con cui ha vinto il campionato di Eccellenza , collezionando 23 presenze e 9 gol. Trattasi di attaccante volitivo , ben strutturato . Un “ariete” di 185 cm di altezza per 81 kg, dotato di buon fisico, ambidestro e forte nel gioco aereo . Arriva all’ombra dei castelli a disposizione di mister Mario Vittadello per rimpinguare il fronte d’attacco dopo le uscite di Alberto Gomes de Pina e Ngissah Bismark.

Ore 18.20 – Padova: Tre ex giocatori del Padova si sono ritrovati per le vacanze natalizie. Rimpatriata con tanto di foto, infatti, per Ronaldo, Pelagatti e Saber. I tre stanno vivendo momenti diversi. Il brasiliano è secondo con il Vicenza dietro la capolista Feralpisalò, Saber è terzo col Cesena, Pelagatti sesto in classifica con la Carrarese

Ore 17.45 – Udinese: brutte notizie per Gerard Deulofeu. L’attaccante bianconero non dovrebbe recuperare in tempo per la ripresa del campionato, quando l’Udinese affronterà l’Empoli. Deulofeu finora a collezionato 15 presenze in Serie A e ha all’attivo 2 gol e 6 assist. Deulofeu si era infortunato al Maradona nella partita contro il Napoli e gli esami successivamente svolti avevano diagnosticato una distorsione al ginocchio

Ore 17.10 – Luparense: Clamoroso colpo di scena alla Luparense. Dopo appena una partita, torna in panchina Mauro Zironelli, che riprende il posto che era stato occupato da Nicolò Cherubin: “Luparense FC e Mister Mauro Zironelli comunicano di aver rinnovato l’intesa per la quale il tecnico rimane alla conduzione della prima squadra, che riprenderà gli allenamenti, in vista del girone di ritorno, martedì 27 dicembre”

Ore 14.20 – Vicenza: C’è anche il nome del biancorosso Matteo Stoppa nell’elenco di affari tra Juventus e Sampdoria oggetto di indagini sulle plusvalenze dei bianconeri. Il classe 2000 fu acquistato dalla Juventus nel 2019 e fino a gennaio rimase nella primavera della “Vecchia Signora”, nella sessione di mercato invernale il talento venne girato alla Sampdoria che a fine anno lo acquisì a titolo definitivo alla cifra di un milione di euro che ora dovrà essere valutata. Le potenzialità dell’attaccante sono poi esplose a Castellammare di Stabia dove nella scorsa stagione ha messo a segno 11 reti in 34 presenze e ha attirato l’attenzione di mezza serie B, ma a vincere la concorrenza è stato il Vicenza, squadra in cui Stoppa ha già realizzato sei gol e sta contribuendo al sogno di far tornare nella cadetteria il club berico.

Ore 13.20 – Sono nove gli squalificati, tutti per un turno, dopo la 19a giornata di andata della Serie BKT: Gennaro Acampora, Andres Felipe Munoz Tello e Mattia Viviani (Benevento), Nahuel Estevez Alvarez (Parma), Alessandro Murgia, Biagio Meccariello e Alessandro Tripaldelli (Spal), Niccolo Pierozzi (Reggina) e Guido Santiago Visentin (Cittadella).

Ore 12.50 – Triestina: (Il Mattino di Avellino) La richiesta l’ha fatta a Babbo Natale ma il regalo è destinato ad arrivare con la Befana. Nel primo summit di mercato dopo la vittoria contro il Pescara, Massimo Rastelli ha espresso al direttore sportivo Enzo De Vito e alla famiglia D’Agostino il desiderio di avere almeno un centrocampista di qualità per la gara del 7 gennaio prevista ad Agropoli contro la Gelbison. Nello specifico il riferimento del tecnico di Pompei si chiama Luca Paganini, vero e proprio jolly di 29 anni della Triestina che nel girone di andata ha disputato 16 partite con la maglia degli alabardati mettendo a segno pure tre reti. Trattativa non semplice per la resistenza del club di appartenenza, a cui è legato da un biennale con opzione per il terzo anno, ma che l’agente del calciatore, Graziano Battistini, sta provando a smussare.

Ore 09.30 – Tutte le squadre, solitamente, mettono in fila i sette giorni di riposo che spettano di contratto ai giocatori nel periodo natalizio, riunendoli in un’unica settimana. Non la Triestina, però: stando a quanto riportato da “Il Piccolo”, infatti, dopo tre giorni di stop natalizio gli uomini di mister Pavanel torneranno già stasera a Trieste per iniziare domani una mini-serie di doppi allenamenti. Ultima seduta venerdì mattina, a cui seguiranno altri tre giorni di festa: nella serata di lunedì 2 gennaio, tuttavia, Ganz e compagni faranno nuovamente rientro a Trieste per poi non fermarsi più, visto che da domenica 8 gennaio a domenica 6 febbraio l’Unione scenderà in campo per ben sei volte (delle quali quattro in casa).

Lunedì 26 dicembre

Ore 22.50Triestina: Salvatore Monaco nel mirino della Triestina. Il difensore biancoscudato ha ricevuto nei giorni scorsi una telefonata di Massimo Pavanel, con cui ha sempre giocato titolare lo scorso anno prima dell’arrivo di Massimo Oddo. Pavanel sta cercando di convincerlo ad accettare il trasferimento a Trieste. Monaco ha fatto sapere che darà una risposta nei prossimi giorni: resta da capire quanto l’ultimo posto possa influenzare la scelta del difensore biancoscudato

Ore 18.35 – Cittadella: esonerare un allenatore a stagione in corso non è una consuetudine per il Cittadella. Da quando Stefano Marchetti è direttore generale granata non è mai accaduto e non accadrà neppure in questa circostanza, con la squadra penultima in classifica e reduce da quattro sconfitte consecutive. Oggi la situazione è questa, si aspetta la pausa per serrare le fila e iniziare la rimonta salvezza. Sempre con Edoardo Gorini in panchina

Ore 18.15 – Cittadella: Queste le dichiarazioni di Edoardo Gorini al termine di Como – Cittadella: “La partita si è messa subito male, siamo in un momento non positivo e prendere gol dopo quattro minuti ha complicato tutto. Adesso siamo penultimi, dopo la vittoria di Genova nessuno si sarebbe immaginato di trovarsi a questo punto. Dobbiamo risalire e ribaltare questo momento. Adesso c’è una pausa, che arriva nel momento più opportuno. Dobbiamo riordinare le idee e ripartire. Il Como ha una rosa molto competitiva, ma nel primo tempo li abbiamo messi in difficoltà. La differenza è che loro hanno segnato e noi no”

Ore 18.10 – Venezia: Queste le dichiarazioni di Nicholas Pierini al termine di Venezia – Parma: “Ci vogliono carattere e forza di reagire. Lo abbiamo dimostrato in più occasioni, siamo una grande squadra e lo abbiamo dimostrato. Chi entra cerca di smuovere la partita, a livello personale sono molto contento. Peccato perché avremmo potuto anche vincerla. Le scelte le fa Vanoli, tutto dipende dalla partita, per quanto riguarda il passaggio da Cesena e Venezia, non ho nessun tipo di problema su una categoria che ho già fatto in passato. Il calcio è una ruota, sono contento di aver fatto gol contro la squadra della mia città, sarebbe stato ancora più bello fare il gol del 3-2. La gente parla sempre senza sapere come vanno le cose. Nel calcio può succedere di tutto, niente è scontato. Siamo una grandissima squadra. Ci siamo messi noi in questa situazione e dobbiamo venirne fuori”

Ore 17.50 – Venezia: Queste le dichiarazioni di Paolo Vanoli dopo Venezia-Parma: “Mi è piaciuta la reazione dei ragazzi, anche chi subentra si sta allenando molto forte, ogni tanto dobbiamo prendere uno schiaffo prima di svegliarci. Penso però che il primo tempo sia stato ottimo contro la squadra più forte della B. Per salvarci abbiamo bisogno di tutta la squadra, devono continuare tutti così, oggi sono contento perché vedo la squadra che sa lottare. Se siamo lì è perché abbiamo alcune cose da migliorare, oggi la differenza è stata nella fase finale delle azioni, l’arbitro poi ci ha messo del suo, noi abbiamo risposto bene alle loro occasioni. Devo dire che la squadra a volte fa fatica a reagire subito ai gol subiti. Alla fine poi è stata una partita aperta e avremmo potuto vincere anche noi, siamo sulla strada giusta, dobbiamo riposare di testa ed essere pronti al rientro. Un bilancio dal mio arrivo? Sapevo che arrivavo in una squadra con delle potenzialità con tante cose da migliorare, la partita di Perugia ne è l’esempio. Il mercato? Quello di gennaio non mi piace, sono felice del gruppo che ho, se poi c’è la possibilità di migliorare la rosa lo si fa. Dobbiamo migliorare come squadra e società, il mercato è l’ultima cosa”

Ore 17.45 – Südtirol: “E’ stata una partita che si è sbloccata con un tiro in porta. Loro sono stati bravi a sfruttarla. Oggi molti giocatori ci saltavano facilmente. C’è stata l’occasione per pareggiarla ma poi abbiamo subito la seconda rete. I ragazzi hanno fatto una gara poco brillante, forse la peggiore della mia gestione. Ai ragazzi però non posso rimproverare nulla perché hanno fatto tantissime gare ad alto livello. Posso solo dire grazie ai miei giocatori, alla società e al pubblico. Abbiamo fatto qualcosa di importante ma dobbiamo ripeterci durante la seconda parte di campionato. Oggi è mancato il nostro marchio di fabbrica: la cattiveria” queste le parole di Bisoli al termine della sfida persa contro il Modena.

Ore 17.05 –  Südtirol-Modena 0-2: Santo Stefano amaro per il Südtirol che perde 2-0 in casa contro il Modena. Rimane comunque positiva la classifica che vede gli altoatesini fermi, con 26 punti, all’ottavo posto in classifica. Il Modena passa in vantaggio al 22′ grazie alla rete di Magnino, preciso ad insaccare la sfera da dentro l’area piccola. 120 secondi più tardi sono i biancorossi a rendersi pericolosi più volte con Mazzocchi ma Gagno è bravo a parare. Al 50′ Casiraghi impegna la retroguardia canarina con un calcio di punizione che termina alto sopra la traversa. Nella seconda frazione il Südtirol ci prova ma non riesce mai ad essere davvero pericoloso. A farlo è invece il Modena che all’81’ trova anche il raddoppio con Ermellino. Finisce così. Al Druso passa il Modena. Ora ci sarà la pausa, il Südtirol tornerà in campo il prossimo 15 gennaio contro il Brescia.

SUDTIROL-MODENA 0-2
Reti: 22′ Magnino, 81′ Armellino
Sudtirol (4-4-2) Poluzzi; De Col (77′ Pompetti), Masiello, Curto, D’Orazio; Rover (83′ Carretta), Tait, Nicolussi Caviglia, Belardinelli (46′ Casiraghi); Mazzocchi (46′ Capone); Marconi (46′ Odogwu). A disposizione: Iacobucci, Berra, Vinetot, Siega, Carretta, Casiraghi, Pompetti, Eklu, Crociata, Capone, Schiavone, Odogwu.  All. Bisoli
Modena (4-3-2-1) Gagno; Coppolaro, Pergreffi, Silvestri; Ponsi; Magnino, Gerli, Gargiulo (63′ Armellino); Giovannini (84′ Duca), Falcinelli; Diaw (74′ Bonfanti). A disposizione: Seculin, Oukhadda, Renzetti, Cittadini, De Maio, Azzi, Mosti, Panada, Armellino, Duca, Marsura, Bonfanti. All. Tesser
Arbitro: Federico Dionisi de L’Aquila (Assistenti Dario Cecconi di Empoli e Filippo Bercigli di Firenze, quarto uomo Ermanno Feliciani di Teramo, Var e Avar Eugenio Abbattista di Molfetta e Giovanni Ayroldi di Molfetta)
Ammoniti: Masiello, Bisoli (mister Sudtirol)

Ore 17.00 – Venezia-Parma 2-2: VENEZIA – I cambi di Vanoli e la spinta del tifo arancioneroverde: con questi ingredienti il Venezia recupera due gol e pareggia 2-2 con il Parma. Al Penzo va in scena una partita divertente con continui capovolgimenti di fronte: Johnsen e Haps si propongono più volte in avanti lungo la corsia di sinistra mentre al 34′ gli emiliani hanno una doppia occasione con Man e Vazquez ma Ceccaroni e Joronen respingono la sfera in entrambi i casi. A pochi istanti dal duplice fischio Tessman compie un intervento su Vazquez e dopo un controllo del VAR l’arbitro concede il rigore che lo stesso Mudo non fallisce e porta in vantaggio il Parma. L’inizio di ripresa è tutto in salita per il Venezia che al 50′ subisce il raddoppio firmato ancora dall’italoargentino il quale si libera di Ceccaroni e lascia partire un sinistro su cui Joronen non può nulla. A questo punto la squadra di Vanoli sembra al tappeto, ma l’ex giocatore dei ducali effettua alcuni cambi e al 70′ gli arancioneroverdi tornano in partita con Pohjanpalo che ribatte in rete una palla respinta da Chichizola. Il Penzo spinge forte il Venezia per una rimonta che avrebbe dell’incredibile e all’82′ ancora Pohjanpalo serve Pierini che a due passi dalla porta trova la rete del pareggio. All’85′ La squadra di Vanoli prova a colpire ancora i parmensi con un colpo di testa di Busio ma l’ultima occasione è dei gialloblù con Oosterwolde che si fa minaccioso nei confronti di Joronen. Il risultato però non cambia più e il Venezia porta a casa un importantissimo punto in ottica salvezza.

VENEZIA-PARMA 2-2

Marcatori: 45′ e 51′ Vazquez (P), 70′ Pohjanpalo (V), 82′ Pierini (V)

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Svoboda, Ceppitelli (dal 63′ Pierini), Ceccaroni; Zampano, Crnigoj (dal 74′ Cuisance), Tessmann, Andersen (dal 46′ Busio), Haps (dal 74′ Candela); Pohjanpalo, Johnsen (dal 63′ Novakovich). All.: Vanoli.

PARMA (4-3-3): Chichizola; Delprato, Osorio, Valenti, Oosterwolde; Sohm (dal 57′ Estevez), Bernabé (dal 79′ Benedyczak), Juric; Man (dal 79′ Camara), Vazquez, Tutino (dal 79′ Bonny). All.: Pecchia.

Arbitro: Daniele Minelli della sezione di Varese

Ammoniti: Tessmann (V), Delprato (P), Camara (P)

Ore 16.55 – Como-Cittadella 2-0: Sprofonda sempre più in basso il Cittadella, che perde anche a Como e adesso è penultimo in classifica. L’inizio è un vero incubo, perché dopo appena quattro minuti il Como passa. Arrigoni sfonda centralmente e indovina una traiettoria straordinaria che non lascia scampo a Kastrati. Il Cittadella si riprende quasi subito e prova subito a colpire. Al 16′ una delle migliori chance del primo tempo: Antonucci calcia a botta sicura ma Odenthal salva tutto con il pallone che probabilmente sarebbe entrato. Il Como controlla il match, sfiora il raddoppio per un’uscita avventata di Kastrati che riesce a salvarsi in qualche modo. Al 37′ l’occasione più chiara per il pari: cross di Antonucci, Embalo ci arriva ma la spizzata di testa esce a lato di pochissimo. Disperato nell’occasione Asencio, liberissimo in area di rigore e senza marcatura. In apertura di ripresa subito un doppio brivido per il Cittadella: prima Binks costringe Kastrati a un ottimo intervento in tuffo, poi Odenthal di testa sull’angolo susseguente colpisce in pieno il palo a Kastrati battuto. Il Cittadella non si vede più e al 28′ subisce anche il raddoppio del Como: filtrante di Vignali per Mancuso, che batte con un rasoterra angolato Kastrati e segna il suo quinto gol stagionale.

COMO-CITTADELLA 2-0

Marcatori: 4′ pt Arrigoni; 28′ st Mancuso

COMO (3-4-1-2): Ghidotti 6; Odenthal 7, Scaglia 6,5, Binks 6,5; Vignali 6,5 (40′ st Faragò sv), Arrigoni 7 (40′ st Fabregas sv), Bellemo 6, Ioannou 6,5; Blanco 5,5 (11 st Da Riva 6,5); Cutrone 6 (36′ st Gabrielloni sv), Cerri 6 (11′ st Mancuso 7). All. Longo 7.

CITTADELLA (4-3-1-2): Kastrati 5,5; Cassandro 5 (40′ st Mattioli sv), Frare 5, Visentin 5,5, Donnarumma 6; Carriero 5,5 (15′ st Mazzocco 5), Pavan 6 (32′ st Varela sv), Branca 5,5 (40′ st Mastrantonio sv); Antonucci 6; Embalo 5 (15′ st Beretta 5,5), Asencio 5. All. Gorini 5.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata 6,5 (dal 20′ st Gariglio di Pinerolo).

Ammoniti: Visentin, Ghidotti, Mattioli

NOTE – Angoli: 4-8. Spettatori: 4671 di cui 128 ospiti

Ore 16.52 – Finali di partita: Venezia-Parma 2-2, Como – Cittadella 2-0, Südtirol-Modena 0-2

Ore 15.50 – Finisce il primo tempo delle partite delle 15: Venezia-Parma 0-1, Como-Cittadella 1-0, Südtirol-Modena 0-1 i risultati maturati sinora

Ore 09.30 – Le probabili formazioni di Venezia-Parma (ore 15). VENEZIA (3-5-2): Joronen; Svoboda, Ceppitelli, Ceccaroni; Candela, Crnigoj, Tessmann, Andersen, Zampano; Pohjanpalo, Johnsen. All. Vanoli. PARMA (4-3-3): Chichizola; Delprato, Osorio, Valenti, Oosterwolde; Estevez, Bernabe, Juric; Man, Vazquez, Tutino. All. Pecchia

Domenica 25 dicembre

Ore 22.25 – Vicenza: Anche in questi giorni Forbes ha stilato la classifica dei “Paperoni” del mondo e come riporta il Corriere della Sera molte cose sono cambiate a causa soprattutto dell’inflazione, della crisi energetica e di tutte le conseguenze socio-economiche legate al conflitto in Ucraina. In questa graduatoria si nota anche il patron del Vicenza Renzo Rosso che con un patrimonio di  2,7 miliardi di dollari si colloca al ventiduesimo posto tra gli italiani e si posiziona al numero  1.066 nel mondo

Ore 21.45 – Südtirol: Lunedì 26 dicembre (ore 15.00) l’FC Südtirol ospita allo stadio “Druso” il Modena. Per la 19° giornata del campionato di Serie B mister Pierpaolo Bisoli ha convocato 24 giocatori.

Portieri: Poluzzi, Iacobucci, Marano.
Difensori: Berra, Curto, De Col, D’Orazio, Masiello, Vinetot.
Centrocampisti: Belardinelli, Casiraghi, Crociata, Eklu, Nicolussi Caviglia, Pompetti, Schiavone, Siega, Tait.
Attaccanti: Capone, Carretta, Marconi, Mazzocchi, Odogwu, Rover.

Ore 21.25 – Virtus Verona: Queste le dichiarazioni di Luigi Fresco dopo il pareggio conquistato a Lecco: “Diciamo che c’è un impianto bellissimo, ma i giocatori non stavano in piedi. La partita non è stata favorita, nel primo tempo abbiamo avuto 4-5 occasioni per andare in vantaggio poi la gara si è equilibrata. Il Lecco sfrutta intelligentemente le ripartenze, non butta mai su la palla a caso e avevamo paura di essere sorpresi. Com’era stata preparata la partita? Stando bassi per non subire le ripartenze – riporta Leccochannelnews.it -, poi avevo fuori un sacco di centrocampisti e la scelta del modulo è stata obbligatoria”

Ore 19.10 – Venezia: Arriva un altro aggiornamento sulla prevendita di Venezia – Parma. La chiusura del settore ospiti è di 428 tagliandi acquistati dai tifosi gialloblù. Il totale presenze al momento tocca quota 3400 abbonati compresi

Ore 17.40 – Serie C, girone A: Questa la classifica marcatori del girone A del campionato di Serie C

10 gol: Ferrari (Vicenza)
8 gol: Bruschi (Pro Sesto), Della Morte (Pro Vercelli)
7 gol: Dalmonte (Vicenza), Manconi (Albinoleffe), Liguori (Padova)
6 gol: Stanzani (Pro Patria), Stoppa (Vicenza), Cogliati (Sangiuliano City), Comi (Pro Vercelli), Morra (Piacenza), Malotti (Renate)

Ore 15.15 – Cittadella: Domani allo Stadio Sinigaglia di Como l’ultima di andata, COMO – CITTADELLA con fischio d’inizio alle ore 15.00. Squalificati Danzi e Perticone, assenti per infortunio Baldini, Magrassi e Tounkara.
22 i convocati da mister Gorini:
PORTIERI
36 KASTRATI Elhan
77 MANIERO Luca
1 MANFRIN Filippo
DIFENSORI
3 FELICIOLI Gianfilippo
5 DEL FABRO Dario
6 VISENTIN Santiago
15 FRARE Domenico
17 DONNARUMMA Daniele
18 MATTIOLI Alessandro
19 CIRIELLO Vincenzo
84 CASSANDRO Tommaso
CENTROCAMPISTI
8 MAZZOCCO Davide
16 VITA Alessio
20 CARRIERO Giuseppe
23 BRANCA Simone
26 PAVAN Nicola
29 MASTRANTONIO Valerio
ATTACCANTI
7 EMBALO Carlos
10 ANTONUCCI Mirko
11 BERETTA Giacomo
30 LORES VARELA Ignacio
90 ASENCIO Raul

Ore 14.40 – Venezia:  Sono 22 i giocatori convocati dal tecnico Paolo Vanoli per la Giornata 19 del campionato di Serie B 2022/23, che vedrà il Venezia affrontare il Parma domani alle ore 15:00 allo Stadio Pier Luigi Penzo.

Portieri: Bruno Bertinato, Jesse Joronen, Niki Mäenpää

Difensori: Antonio Candela, Pietro Ceccaroni, Luca Ceppitelli, Ridgeciano Haps, Marco Modolo, Harvey St Clair, Michael Svoboda, Facundo Zabala, Francesco Zampano

Centrocampisti: Magnus Andersen, Gianluca Busio, Domen Črnigoj, Michaël Cuisance, Antonio Luca Fiordilino, Tanner Tessmann

Attaccanti: Dennis Johnsen, Andrija Novakovich, Nicholas Pierini, Joel Pohjanpalo

Ore 11.10 – Vicenza: Il Vicenza pensa ai suoi tifosi e per il giorno di Natale regala la possibilità di scaricare dal sito ufficiale gli screensaver del club biancorosso

Ore 09.30 – Serie C girone A, la classifica: FeralpiSalò 38, Vicenza 37, Pordenone 36, Pro Sesto e Lecco 35, Renate 33, Pro Patria 32, Novara 28, Padova e Pro Vercelli 27, Arzignano e Juve Next Gen 26, AlbinoLeffe e Mantova 24, Sangiuliano City e Virtus Verona 23, Pergolettese 22, Trento 17, Piacenza 16, Triestina 15.

Ore 09.00 – I risultati della ventesima giornata del girone A di serie C: Arzignano-Pro Patria 0-0, FeralpiSalò-AlbinoLeffe 1-0, Lecco-Virtus Verona 0-0, Mantova-Sangiuliano City 2-1, Padova-Pro Vercelli 1-0, Piacenza-Pergolettese 3-1, Pro Sesto-Vicenza 1-4, Renate-Novara 1-0.





Commenti

commenti


Calciomercato

  • UdineseAggiornata al
    2023-01-31 22:41:55

    UDINESE 2022-2023 (Calciomercato invernale new!) Acquisti: Matheus Martins a (Fluminense), Diawara a (Genk), Thauvin a (svincolato) Cessioni: Nuytinck d (Sampdoria), Jajalo c (Venezia), Matheus Martins a (Watford), Makengo c (Llorient) Oggi così (3-5-2): Silvestri; Becao, Bijol, Perez; Ehizibue, Lovric, Walace, Arslan, Udogie; Beto, THAUVIN. All. Sottil

  • Hellas VeronaAggiornata al
    2023-01-31 22:50:46

    VERONA 2022-2023 (Calciomercato invernale, new!) Acquisti: Zeefuik d (Hertha), Ngonge a (Groningen), Braaf a (Borussia Dortmund 2), Gaich a (CSKA Mosca),  Duda c (Colonia) Cessioni: Celik d (Adana Demirspor), Ilic c (Torino), Praszelik c (Cosenza), Gunter d (Sampdoria), Piccoli a (Atalanta), Hongla c (Real Valladolid) Oggi così (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Hien, Ceccherini; Faraoni, Tameze, Sulemana, Doig; DUDA, Lazovic; GAICH. All. Zaffaroni

  • VeneziaAggiornata al
    2023-01-31 22:34:06

    VENEZIA 2022-2023 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Babacar Diop a (Novara), Neri p (Feralpisalò), Jajalo c (Udinese), Ellertson a (Spezia), Hristov d (Spezia), Beghetto d (Pisa), Ciervo a (Frosinone), Fiorani c (Vis Pesaro), Redan a (Utrecht), Sverko d (Groningen), Carboni d (Monza), Milanese c (Cremonese) Cessioni: Zabala d (Club Olimpia), Connolly a (Brighton), Fiordilino c (Sudtirol), Wisniewski d (Spezia), Crnigoj c (Salernitana), Ullmann d (Magdeburg), Cuisance c (Sampdoria), St Clair c (Vis Pesaro), Ceccaroni d (Lecce); Haps d (Genoa), Ceccaroni d (Lecce), Makadji d (Torino), Enem a (Vis Pesaro), Karlsson a (Virtus Francavilla) Oggi così (3-5-2): Joronen; HRISTOV, Ceppitelli, CARBONI; Zampano, Andersen, JAJALO, Busio, BEGHETTO; Pohjanpalo, Cheryshev All. Vanoli

  • CittadellaAggiornata al
    2023-01-31 22:53:15

    CITTADELLA 2022-2023 (calciomercato estivo, new!) Acquisti: Salvi d (Ascoli), Maistrello a (Renate), Ambrosino a (Como), Crociata c (Südtirol), Giraudo d (Reggina) Cessioni: Tounkara a (Avellino), Mazzocco c (Avellino), Cassandro d (Lecce), Beretta a (Foggia) Oggi così (4-3-1-2): Kastrati; SALVI, Visentin, Frare, GIRAUDO; Vita, Danzi, Branca; Antonucci; AMBROSINO, Asencio. All. Gorini

  • SüdtirolAggiornata al
    2023-01-31 23:07:24

    SÜDTIROL 2022-2023 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Fiordilino c (Venezia), Giorgini d (Latina), Minelli p (Cesena), Celli d (Ternana), Lunetta c (Rjieka), M. Cissé a (Pisa), Larrivey a (svincolato) Cessioni: Crociata c (Cittadella), Barison d (Trento), Voltan a (Feralpisaldò), Iacobucci p (Vicenza), Capone a (Reggiana), D'Orazio d (Cosenza), Marconi a (Avellino) Oggi così (4-3-3): Poluzzi; Curto, Zaro, Masiello, CELLI; Tait, Fiordilino, Belardinelli; Rover, Mazzocchi, Odogwu. All. Bisoli

  • PordenoneAggiornata al
    2023-01-31 23:09:55

    PORDENONE 2022-2023 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Gucher c (Pisa), Edera a (Torino) Cessioni: Biondi c (Rimini), Dubickas a (Pisa, resta fino al 30/6) Oggi così (4-3-1-2): Festa; Bruscagin, Ajeti, Pirrello, Benedetti; Zammarini, Burrai, Pinato; GUCHER; Dubickas, Palombi. All. Di Carlo

  • VicenzaAggiornata al
    2023-01-31 21:43:51

    VICENZA 2022-2023 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Ndiaye d (Cremonese), Iacobucci p (Südtirol), Della Morte a (Pro Vercelli) Cessioni: Desplanches p (Trento), Padella d (Mantova), Proia c (Ascoli), Lattanzio d (Arzignano), Alessio a (Empoli), Busatto a (Fermana), Grandi p (Sangiuliano City) Oggi così (3-4-2-1): Confente; Ierardi, Pasini, Sandon; Dalmonte, Cavion, Ronaldo, Greco; Stoppa, DELLA MORTE; Ferrari. All. Modesto

  • PadovaAggiornata al
    2023-01-31 20:55:57

    PADOVA 2022-2023 (Calciomercato invernale, new!) Acquisti: Crivello d (Palermo), Delli Carri d (Como), Bortolussi a (Novara), Cannavò a (Vis Pesaro) Cessioni: Germano c (Triestina), Bifulco a (Taranto), Calabrese d (Latina), Terrani c (Trento) Oggi così (4-3-3): Donnarumma; Belli, Valentini, DELLI CARRI, CRIVELLO; Vasic, Dezi, Jelenic; Liguori, BORTOLUSSI, Russini. All. Torrente

  • TriestinaAggiornata al
    2023-01-31 23:47:07

    TRIESTINA 2022-2023 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Germano c (Padova), Celeghin c (Renate), Malomo d (Foggia), Tavernelli a (Novara), Matosevic p (Cosenza), Masi d (Pro Vercelli), Mbakogu a (Gubbio), Piacentini d (Modena), Tessiore c (Latina) Cessioni: Rocchi d (Potenza), Petrelli a (Siena), Sabbione d (Alessandria), Ala-Myllymaki c (Ilves Tampere), Furlan c (Latina), Ganz a (Latina), Di Gennaro d (Feralpisalò), Sottini d (Avellino), Pisseri p (Monopoli) Oggi così (4-3-1-2): MATOSEVIC; Ciofani, MALOMO, PIACENTINI, Rocchetti; GERMANO, Gori, CELEGHIN; Minesso; Felici, MBAKOGU. All. Gentilini

  • TrentoAggiornata al
    2023-01-31 23:36:12

    TRENTO 2022-2023 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Desplanches p (Vicenza), Barison d (Südtirol), Sangalli c (Inter), Suciu c (Torres), Attys c (Imolese), Di Cosmo c (Virtus Entella), Carletti a (Latina), Sipos a (Fidelis Andria), Petrovic a (Pontedera), Terrani c (Padova), Garofalo c (Brescia) Cessioni: Cittadino c (Gubbio), Belcastro c (Arzignano), Saporetti a (Renate), Bocalon a (Mantova), Bertaso c (Imolese), Carini d (rescissione contratto), Ruffo Luci c (Turris) Oggi così (4-3-1-2): Marchegiani; Vitturini, BARISON, Ferri, Fabbri; GAROFALO, SUCIU, Damian; Pasquato; SIPOS, CARLETTI. All. Tedino

  • Virtus VeronaAggiornata al
    2023-01-31 23:42:14

    VIRTUS VERONA (calciomercato invernale 2022-2023, New!) Acquisti:  Kristoffersen a (Salernitana) Cessioni: Sinani a (Legnago) Oggi così (3-5-2): Sibi; Daffara, Pellacani, Cella; Mazzolo, Lonardi, Hallfredsson, Tronchin, Manfrin; Danti, Fabbro. All. Fresco

  • ArzignanoAggiornata al
    2023-01-31 23:38:49

    ARZIGNANO (calciomercato estivo 2022-2023, New!) Acquisti: Belcastro c (Trento), Lattanzio d (Vicenza), Morello p (Vicenza), Fantacci c (Empoli), Milillo d (Fidelis Andria) Cessioni: Volpe p (Feralpisalò), Grosso d (Fidelis Andria), Gning c (Union Clodiense), Zanella d (Montecchio Maggiore), Bontempi c (Fiorenzuola) Oggi così (4-3-1-2): Saio, LATTANZIO, Molnar, Piana, Gemignani; Nchama, Bordo, Antoniazzi; Barba; Grandolfo, BELCASTRO. All. Bianchini.

  • LegnagoAggiornata al
    2022-07-17 17:49:15

    LEGNAGO 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Bruno d (Virtus Entella), Paulinho c (Triestina), Maggioni d (Modena), Pellizzari d (Vis Pesaro), Lollo c (Bari), Alberti a (Pisa) Cessioni: Gasparini p (Udinese), Milani d (Atalanta), Laurenti c (Luparense), Calamai c (rescissione), Ambrosini d (rescissione), Muteba d (Prato) Oggi così (4-3-2-1): Enzo; MAGGIONI, Gasparetto, Bondioli, Ricciardi; PAULINHO, Yabre, LOLLO; Gomez, Lazarevic; Buric. All. Serena

  • Dolomiti BellunesiAggiornata al
    2022-07-17 23:07:13

    Avversario: -

  • MestreAggiornata al
    2019-06-30 16:30:44

    Avversario: -

  • TrevisoAggiornata al
    2019-06-30 16:31:49

    Avversario: -

  • Pro GoriziaAggiornata al
    2019-05-02 23:08:39

    Avversario: -

  • ChievoAggiornata al
    2021-08-07 17:41:19

  • Union ClodienseAggiornata al
    2019-08-02 23:31:13

    Avversario: -

  • Virtus BolzanoAggiornata al
    2019-08-02 23:31:32

    Avversario: -

  • CampodarsegoAggiornata al
    2020-05-31 19:14:39

    Avversario: -

Pubblicità

Pubblicità


[Tutti i risultati e le classifiche...]    Copyright Terni in Rete


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
X