facebook rss
  • Editoriale

Triestina, i giorni della paura. Padova, il colpo di coda del Triveneto in un anno di buio. L’attesa sull’asse Reggio-Vicenza, il rebus ds a Venezia

martedì 7 Giugno 2022 - Ore 23:58 - Autore: Dimitri Canello

A Trieste sono i giorni della paura. Quella di non riuscire a iscriversi, quella di vedere evaporare tutto nello spazio di pochi giorni, quella di vedere un’altra catastrofe dopo la morte di Mario Biasin. Oggi Mauro Milanese all’assemblea di Lega ha avuto diversi incontri, ha chiesto aiuto ai potenti del calcio per una piazza che è una bestemmia solo pensare di dover sparire di nuovo. Eppure la prospettiva, purtroppo, non può essere esclusa. Qualcuno che vuole la Triestina, a scanso di equivoci, c’è. C’era in passato, c’è anche oggi, magari con un’identità diversa da quel Milan Mandaric che si presentò alla corte di Biasin in occasione della finale con il Pisa. E voleva andare fino in fondo. Biasin disse no, così come è stata chiusa la porta ad altri acquirenti nei mesi scorsi. Fra questi aveva bussato anche la famiglia Zanutta, che ha voglia di fare il grande salto e che avrebbe un socio forte dietro le spalle. C’è poi chi dice che una mano tesa potrebbe arrivare da Riccardo Gaucci o comunque da qualcuno a lui vicino. Domani Milanese parlerà alla città e si capirà se ci sono buone notizie oppure se c’è davvero da preoccuparsi. I tempi sono strettissimi, i margini di manovra anche. E i tifosi aspettano notizie con un senso di smarrimento pari soltanto a quello dei giorni più bui. Perché sembra impossibile che la luce possa spegnersi così all’improvviso, ma la realtà dei fatti è sotto gli occhi di tutti.

La vittoria del Palermo all’Euganeo per 1-0 nell’andata della finale playoff di Serie C non è una sorpresa. Perché i rosanero hanno vinto le ultime sei partite in trasferta, perché ai playoff fuori casa per quattro volte hanno fatto bottino pieno, perché Baldini fa tremendamente sul serio. E vuole la B, dopo essere partito dalle retrovie, quasi a fari spenti. I primi ad essere spiazzati dal percorso del Palermo sono gli stessi tifosi palermitani, che gongolano eppure non dimenticano da dove tutto è partito. Non è una sorpresa che il Palermo abbia vinto a Padova, che ha problemi offensivi importanti da qualche tempo a questa parte e che non può sempre sperare nelle magie di Chiricò. I centravanti non segnano e forse non è stata una buona idea insistere su Santini anziché cercare di recuperare Ceravolo. Fra i due, su chi abbia il gol nel sangue, ci sono pochi dubbi. Così come se dovessimo scommettere su qualcuno che possa invertire gli equilibri di Palermo – Padova questo può essere Ceravolo e non certamente Santini. C’entra pure la cabala: il Palermo non perde in casa dal 7 marzo 2021, quando la Juve Stabia passò al Barbera per 4-2.  Insomma, Palermo favorito sì, ma la contesa non è chiusa. Immaginare una vittoria con uno o due gol di scarto del Padova non è utopia, così come non lo è che la contesa finisca ai supplementari. Di sicuro Palermo – Padova è stata uno spettacolo sugli spalti, con 13mila persone all’Euganeo in attesa delle 35mila al ritorno e un gemellaggio che ha nobilitato il tifo “per” e non quello “contro”. Brunori ha dimostrato di essere un signor attaccante, Floriano anche a 36 anni fa la differenza, Luperini è un equilibratore di classe. E ancora: Chiricò può accendersi in qualsiasi momento, il Padova ha bisogno del miglior Ronaldo per mettere la freccia, inserire un centrocampista in più potrebbe essere una buona idea e il Biancoscudo deve per forza di cose rischiare qualcosa. Più di quanto non abbia fatto nella partita di andata. Per non perdere la seconda finale consecutiva, serve qualcosa di speciale. Serve una partita da Padova, come più di qualche volta si è visto nel corso della stagione. È il Padova lo può fare.Altrimenti il Palermo potrà festeggiare un’impresa storica. Magari con lo sceicco Mansour dietro l’angolo. Per un futuro di una bellezza incalcolabile che già adesso si scorge dietro l’angolo.

Lo ammetto. Spero che il Padova salga in Serie B per mettersi alle spalle  un anno con più ombre che luci in Triveneto. Mi piacerebbe rivedere il derby Padova – Venezia e magari Padova – Vicenza al piano di sopra e non a quello di sotto. Mi piacerebbe poter sorridere di una promozione dopo quella strameritata del Südtirol che ha premiato una delle poche luci abbaglianti del Nord Est del pallone. Per il resto, se è vero che il Verona ha fatto un figurone e che l’Udinese ha centrato l’obiettivo-salvezza, è altrettanto vero che il Venezia è retrocesso, così come sono retrocesse Vicenza e Pordenone, che il Cittadella non ha centrato i playoff, che la Triestina ha fatto un campionato ben al di sotto delle attese e adesso vede improvvisamente l’inferno, che il Trento ha rischiato di retrocedere, che il Legnago è retrocesso, che la Virtus Verona ha mancato i playoff, che il Treviso ancora una volta ha fallito, che l’Arzignano è stato sì promosso, ma dalla D una fra le elette sarebbe salita comunque. Insomma, non è stato un grande anno, la speranza è quella di un colpo di coda per spostare un po’ l’ago della bilancia quasi fuori tempo massimo.

Il resto sono pennellate di inizio estate, un po’ qua e un po’ là. L’attesa del Vicenza con le notizie convulse in arrivo da Reggio Calabria, scene già viste a varie latitudini e la domanda che rimbalza, sempre la stessa: chi può avere interesse a rilevare un club indebitato fino al collo, non in Serie A dove si può creare profitto, ma in Serie B dove ben che vada si arriva al pareggio di bilancio? Magari la Reggina si salverà, magari farà crac a campionato in corso dopo essersi iscritta fra mille equilibrismi contabili. Ma l’orlo del precipizio è sempre lì, i giorni passano e il 22 giugno si avvicina. C’è anche il rebus-Venezia, che ha scelto Javorcic per la panchina, che promuoverà Molinaro e che prenderà un altro direttore sportivo. Mai accaduto a memoria d’uomo che tutte le figure accostate a un club si rivelassero buchi nell’acqua per quasi un mese, ma se dobbiamo dare un senso alle parole di Niederauer, che in conferenza stampa aveva bollato come “ridicole” le ipotesi che Alex Menta facesse il ds, aggiungendo che si sarebbe cercata una figura di esperienza che sapesse lavorare in team, allora conviene cercare di seguire un filo logico. Le smentite su Sogliano, Romairone, Salvini, Magalini, Goretti arrivano dalle più alte stanze del club. E c’è da augurarsi, per il bene del Venezia, che Niederauer abbia davvero imparato dagli errori. Che il ds che sostituirà Collauto sia già stato individuato e abbia davvero contribuito alla scelta di Javorcic, che ci sia una strategia precisa e non si insista a percorrere un vicolo cieco. Infine Udine e Verona. Da una parte Sottil, dall’altra Cioffi, con le poltrone di direttore sportivo che anche qui sono destinate a cambiare padrone. Aria di cambiamento, dunque. Nella speranza che si cambi in meglio e non si debba rimpiangere chi c’era prima





Commenti

commenti


Calciomercato

  • UdineseAggiornata al
    2022-01-31 23:15:10

    UDINESE 2021-2022 (Calciomercato invernale new!) Acquisti: Marì d (Arsenal), Benkovic d (Leicester City), Abankwa d (St. Patrick's), Zacarias c (Real SC), Gasparini p (Legnago), Ballarini c (Foggia) Cessioni: Samir d (Watford), De Maio d (Vicenza), Carnelos (Vastese) Oggi così (3-4-1-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, MARI'; Molina, Pereyra, Arslan, Makengo, Udogie; Beto, Deulofeu. All. Cioffi

  • VeronaAggiornata al
    2022-01-31 23:19:58

    VERONA 2021-2022 (Calciomercato invernale, new!) Acquisti: Depaoli d (Sampdoria), Chiesa p (Trento), Retsos d (Bayer Leverkusen), Praszelik c (Slas Wrcloclaw) Cessioni: Cetin d (Kayserispor Kulübü), Magnani d (Sampdoria), Ragusa a (Lecce), Jocic c (Pro Vercelli) Oggi così (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini, Günter, Casale; Faraoni, Tameze, Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; Simeone. All. Tudor

  • VeneziaAggiornata al
    2022-01-31 23:22:07

    VENEZIA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Cuisance c (Bayern Monaco), Nani a (svincolato), Nsame a (Young Boys), Ullmann d (Rapid Vienna) Cessioni: Mazzocchi d (Salernitana), Heymans c (Charleroi), Zigoni a (Virtus Verona), St Clair c (Triestina), Ala-Myllymaki c (Triestina), Carotenuto p (Casertana), Pigozzo p (Trento), F.Serena c (Pontedera) Oggi così (4-3-3): Romero; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, ULLMANN; Busio, Ampadu, CUISANCE; Aramu, Henry, NANI. All. Zanetti

  • CittadellaAggiornata al
    2022-01-31 23:22:32

    CITTADELLA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Lores Varela a (Siena), Visentin d (Crotone), Del Fabro d (Seraing), Laribi c (Reggina) Cessioni: Adorni d (Brescia), Cuppone a (Potenza), D'Urso c (Perugia) Oggi così (4-3-1-2): Kastrati; Cassandro, DEL FABRO, Frare, Benedetti; Baldini, Pavan, Branca; Antonucci; Tounkara, Okwonkwo. All. Gorini

  • PordenoneAggiornata al
    2022-01-31 23:24:26

    PORDENONE 2021-2022 (calciomercato invernale, new!)

    Acquisti: A.Lovisa c (Fiorentina), Gavazzi c (svincolato), D.Iacoponi c ( Parma), Dalle Mura d (Fiorentina), Di Serio a (Benevento), Vokic c (Benevento), Anastasio d (Monza), Torrasi c (Imolese), Deli c (Cremonese), Candellone a (Sudtirol), Andreoni d (Bari) Cessioni: Tsadjout a (Ascoli), Folorunsho a (Pisa), Falasco d (Ascoli), Chrzanowski d (Wisla Plock), Petriccione c (Benevento), Ciciretti d (Como), Folorunsho c (Reggina), Kupisz c (Reggina), Magnino c (Modena), Pinato c (Spal), Misuraca c (Bari), Banse a (Cjarlins Muzane), Greco c (LR Vicenza) Oggi così (4-3-3): Perisan; El Kaouakibi, Barison, Bassoli, DALLE MURA; TORRASI, Pasa, DELI; Pellegrini, Butić, Cambiaghi. All. Tedino

  • VicenzaAggiornata al
    2022-01-31 23:28:44

    VICENZA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: J.Lukaku d (Lazio), Teodorczyk a (Udinese), De Maio d (Udinese), Boli c (Lens), Da Cruz c (Parma), Bikel d (Vancouver), Greco c (Pordenone), Cavion c (Brescia), Contini p (Crotone) Cessioni: Calderoni d (Cesena), Di Pardo d (Cosenza), Proia c (Brescia), Ierardi d (Pescara), Longo a (Modena), Pizzignacco p (Renate) Oggi così (4-2-3-1): Grandi; Cappelletti, Pasini, DE MAIO, J.LUKAKU; BOLI, Ranocchia; Diaw, DA CRUZ, Dalmonte; TEODORCYZK. All. Brocchi

  • PadovaAggiornata al
    2022-01-31 23:29:26

    PADOVA 2021-2022 (Calciomercato invernale, new!) Acquisti: Ajeti d (svincolato), Dezi c (Venezia) Cessioni: Biasci a (Catanzaro), Andelkovic d (rescissione), Vasic c (Lecco) Oggi così (4-3-3): Donnarumma; Germano, AJETI, Monaco, Curcio; Saber, Ronaldo, DEZI; Chiricò, CERAVOLO, Jelenic. All. Pavanel (nuovo)

  • TriestinaAggiornata al
    2022-02-01 00:15:56

    TRIESTINA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: St Clair c (Venezia), Ala-Myllymaki c (Venezia) Cessioni: Brey d (Brasile), Paulinho c (Legnago), Di Massimo c (Pistoiese), Natalucci d (Monopoli), Giannò d (Fermana) Oggi così (4-3-3): Offredi; Rapisarda, Negro, Ligi, Lopez; Crimi, Giorno, Giorico, De Luca, Gomez, Galazzi. All. Bucchi

  • SüdtirolAggiornata al
    2022-01-31 23:35:57

    SÜDTIROL 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Mawuli c (Lucchese), Galuppini a (Renate), H'Maidat c (Como), De Marchi a (Pescara) Cessioni: Candellone a (Pordenone) Oggi così (4-3-2-1): Poluzzi; De Col, Zaro, Vinetot, Fabbri; Tait, Moscati, MAWULI; Casiraghi, GALUPPINI; Odogwu. All. Javorcic

  • Virtus VeronaAggiornata al
    2022-02-01 00:36:26

    VIRTUS VERONA 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Hallfredsson c (svincolato), Zigoni a (Venezia) Cessioni: Pittarello a (Cesena), Carlevaris a (Cjarlins Muzane), Poloka c (rescissione contratto), Acampora c (Bologna) Oggi così (4-3-1-2): Sibi; Daffara, Pellacani, Zugaro, Amadio; Lonardi, HALLFREDSSON, Zarpellon; Danti; Arma, Nalini. All. Fresco

  • LegnagoAggiornata al
    2022-01-31 23:42:31

    LEGNAGO 2021-2022 (calciomercato invernale, new!) Acquisti: Bruno d (Virtus Entella), Paulinho c (Triestina), Maggioni d (Modena), Pellizzari d (Vis Pesaro), Lollo c (Bari), Alberti a (Pisa) Cessioni: Gasparini p (Udinese), Milani d (Atalanta), Laurenti c (Luparense), Calamai c (rescissione), Ambrosini d (rescissione), Muteba d (Prato) Oggi così (4-3-2-1): Enzo; MAGGIONI, Gasparetto, Bondioli, Ricciardi; PAULINHO, Yabre, LOLLO; Gomez, Lazarevic; Buric. All. Serena

  • TrentoAggiornata al
    2022-02-01 00:23:48

    TRENTO 2021-2022 (calciomercato estivo, new!) Acquisti: Bearzotti d (Catanzaro), Pigozzo p (Venezia), Marchegiani p (svincolato) Cessioni: Chiesa p (Verona), Ferrara a (DesenzanoCalvina), Fontana c (Levico Terme) Oggi così (4-3-1-2): Cazzaro; BEARZOTTI, Carini, Trainotti, Oddi; Osuji, Caporali, Izzillo; Belcastro; Barbuti, Pasquato. All. Parlato

  • Delta Porto TolleAggiornata al
    2019-06-30 16:31:26

    Avversario: -

  • ArzignanoAggiornata al
    2021-07-17 17:01:09

  • BellunoAggiornata al
    2019-06-30 16:31:37

    Avversario: -

  • MestreAggiornata al
    2019-06-30 16:30:44

    Avversario: -

  • TrevisoAggiornata al
    2019-06-30 16:31:49

    Avversario: -

  • Pro GoriziaAggiornata al
    2019-05-02 23:08:39

    Avversario: -

  • ChievoAggiornata al
    2021-08-07 17:41:19

  • Union ClodienseAggiornata al
    2019-08-02 23:31:13

    Avversario: -

  • Virtus BolzanoAggiornata al
    2019-08-02 23:31:32

    Avversario: -

  • CampodarsegoAggiornata al
    2020-05-31 19:14:39

    Avversario: -

Pubblicità

Pubblicità




WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
X