facebook rss
  • Serie C
  • Venezia

Venezia, Domizzi: “Abbiamo già l’ossatura giusta per fare bene anche in B”

mercoledì 19 aprile 2017 - Ore 17:24

Maurizio Domizzi, primo obiettivo stagionale centrato.
“Il primo e, ovviamente, il più importante, perché era quello che ci eravamo prefissati ad inizio stagione. Fa un po’ strano averlo raggiunto con così tanto anticipo, quasi da averci tolto un po’ di gusto e di suspence, perché ormai era da circa un mese che avevamo capito di avere in pugno la vittoria, era solo questione di tempo e di certezza matematica. Però, da una parte, ci riempie di orgoglio, perché credo che siamo la prima squadra in Europa a festeggiare la vittoria del campionato”.

Di sicuro siete la prima della Lega Pro.

“Era inaspettata, perché al di là della retorica, avevamo da affrontare squadre importanti, come Parma, Padova e Reggiana, e raggiungere questo risultato alla quartultima giornata di campionato era veramente difficile. Però ci siamo riusciti e ci prendiamo il merito. Adesso avremo tutti quanti più tempo per fare valutazioni sia tecniche, riguardanti sia la Coppa Italia che la Supercoppa, e poi anche la società ed il mister hanno un piccolo vantaggio per poter programmare la prossima stagione”.

Andiamo con ordine: centrato l’obiettivo campionato, ora vi attende la gara di ritorno di Coppa Italia, che il mister vuole conquistare e, immaginiamo, anche voi. Non partite avvantaggiati perché all’andata avete perso, ma al ritorno sarete al Penzo, davanti al vostro pubblico, e questo è comunque un vantaggio.

“Sicuramente. Ormai ci siamo, ci teniamo a portare a casa questi due trofei che mancano. Viene prima la Coppa Italia, in ordine di tempo ma anche di importanza, perché per quanto ci riguarda è una cosa che arriva da molto lontano, nel senso che la nostra stagione, sia a livello, diciamo, ufficiale, sia “non ufficiale”, per quanto riguarda cioè la squadra, lo spogliatoio, è iniziata proprio con le gare di questo trofeo. Le prime due partite ufficiali della stagione, ad agosto, furono proprio quelle di Coppa, quindi ci teniamo in maniera particolare. Siamo giunti alla fine e sì, siamo leggermente in svantaggio, ma l’1-0 è un risultato tranquillamente recuperabile, e faremo il possibile per questo”.

Anche se, appunto, gli obiettivi non sono ancora terminati, il fatto di aver vinto il campionato quanta tranquillità vi da, in più?

“La gara di ritorno di Coppa Italia è una partita secca da disputare, non credo quindi che il fatto di aver vinto il campionato possa dare o meno qualche vantaggio. La tranquillità, semmai, ce la può dare il fatto che all’andata non abbiamo fatto una prestazione eccezionale e, nonostante tutto, siamo riusciti a limitare i danni, quindi questo è un aspetto che dobbiamo cercare di portare a nostro vantaggio nella partita di ritorno. Poi, per quanto riguarda il campionato, ancora qualche piccolo obiettivo ce l’abbiamo, perché mancano ancora tre partite, e se riuscissimo, come credo riusciremo, a non perdere nessuna delle tre, avremmo fatto una striscia positiva di risultati che pure quella difficilmente, soprattutto in questa categoria, sarà battuta da qualcuno, almeno a breve”.
Siete capitati nel girone di campionato della Lega Pro più difficile e più temuto, ma l’avete vinto. quali sono stati i punti di forza di questo Venezia, rispetto alle tante squadre blasonate che compongono questo girone?

“Io credo che, al di là dei valori tecnici, che comunque erano indubbi, perché si sapeva fin dall’inizio che la nostra era una squadra forte, mentalmente abbiamo avuto una forza talmente superiore agli altri che nei momenti in cui potevamo anche “permetterci” di gestire i vantaggi che avevamo accumulato, non ci siamo accontentati ed abbiamo fatto un divario incolmabile per le altre. Poi basti pensare a domenica scorsa, quando noi, con un punto, siamo stati promossi, e paradossalmente, invece di perdere due punti sulla seconda, ne abbiamo guadagnato un altro, perché hanno perso sia Padova che Parma. Se pensiamo che, a tre partite dalla fine, per assurdo, anche perdendole tutte e tre, le altre arriverebbero comunque a meno tre da noi, credo che questi numeri siano una cosa importante”.
Parlando invece del futuro: pensi che rimarrai in questa squadra l’anno prossimo, in serie B?

“Contrattualmente, avendo ancora un altro anno, sono già legato al Venezia. Ovvio che mi farebbe piacere, e la speranza c’è, anche perché, alla mia età, non fai ragionamenti a breve raggio. Quando, un anno fa, decisi di sposare questo progetto, allora pensai di farlo fino al termine della carriera, però vedremo. Ma ripeto: il fatto di avere vinto un mese di anticipo sarà un vantaggio anche per i giocatori stessi, sia per chi deciderà di restare, sia per chi deciderà, eventualmente, di non rimanere o di avere un mercato diverso da quello del Venezia”.
A proposito di mercato: questo, ovviamente, non è un argomento che compete a te, però, in base alla tua esperienza, credi che questo Venezia possa, di base, essere già competitivo per la serie B?
“Credo di sì, anche se poi sì, ho molta esperienza ma, fortunatamente, non molta in serie B perché negli ultimi anni ho quasi sempre giocato in serie A, e la cadetteria, adesso, è un campionato così diverso rispetto a quello che mi ricordo io, da non conoscerlo poi così bene. Però la realtà dice che, negli ultimi anni, tutte le squadre neopromosse che avevano alle spalle una buona società ed una buona organizzazione, comunque, hanno sempre ottenuto ottimi risultati, quindi non vedo perché non possa essere anche il nostro caso.

Clicca qui per vedere l’intervista a Domizzi sulla pagina Facebook di Trivenetogoal

Commenti

commenti

Probabili formazioni

  • UdineseAggiornata al
    2017-08-06 12:54:16

    Avversario: Chievo (domenica 20 agosto, ore 20.45)

  • ChievoAggiornata al
    2017-08-06 15:39:30

    Avversario: UDINESE (domenica 20 agosto, ore 20.45)

  • VeronaAggiornata al
    2017-08-06 12:36:03

    AvversarioNapoli (sabato 19 agosto, ore 20.45)

  • CittadellaAggiornata al
    2017-08-10 16:16:11

    Avversario: BOLOGNA (sabato 12 agosto, ore 20)

  • VeneziaAggiornata al
    2017-08-12 17:19:27

    Avversario: Salernitana (sabato 26 agosto ore 20.30, stadio Penzo)

  • PadovaAggiornata al
    2017-08-12 17:19:48

    Avversario: RENATE (domenica 27 agosto, ore 18.30)

  • BassanoAggiornata al
    2017-08-12 17:20:31

    Avversario: FANO (domenica 27 agosto, ore 18.30)

  • PordenoneAggiornata al
    2017-08-10 16:17:06

    Avversario: Lecce (sabato 12 agosto, ore 20.30) Tim Cup

  • VicenzaAggiornata al
    2017-08-12 17:21:05

    Avversario: Gubbio (domenica 27 agosto, ore 18.30)

  • TriestinaAggiornata al
    2017-08-12 17:21:33

    Avversario: Reggiana (domenica 3 settembre, ore 20.30)

  • MestreAggiornata al
    2017-08-06 12:55:47

    Avversario: SudTirol (domenica 13 agosto, ore 17.30)

  • Delta Porto TolleAggiornata al
    2017-08-06 12:56:00

    Avversario: /

Pubblicità


Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
}